Diario quotidiano del 26 aprile 2017 - la manovra correttiva è legge (testo integrale)

1) Valore merci in dogana: semplificata la determinazione degli importi

2) Regime di perfezionamento attivo: trattamento ai fini IVA delle merci unionali

3) Deduzione Ace e principi Oic

4) Liti fiscali: viene estesa la rottamazione

5) Cartella valida solo se con interessi in chiaro

6) Concorrenza alta: stop all’accertamento fiscale

7) L’amministratore subentrato risponde del reato

8) Manovra correttiva d’aprile: decreto firmato

9) Voucher: Legge di abrogazione pubblicata in Gazzetta Ufficiale

10) Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai risultati contabili dei 730 (modello 730-4)

11) Entrate in video: su YouTube arriva la precompilata 2017

12) Servizio Paga online, interruzioni mercoledì 26 aprile

***

1) Valore merci in dogana: semplificata la determinazione degli importi
Valori delle merci in dogana con calcolo semplificato. Proprio a tal fine, l’Agenzia delle dogane ha emesso la circolare n. 5 del 21 aprile 2017 sulla “Semplificazione della determinazione degli importi facenti parte del valore in dogana delle merci”.
Peraltro, l’Agenzia aveva già segnalato la necessità di precostituire “un documento di base” in vista della prossima vigenza delle disposizioni recate dal Reg. UE 952/2013 (Codice Doganale dell’Unione) che, all’art. 73, introduce il seguente principio di semplificazione: “Le autorità doganali possono autorizzare su richiesta la determinazione dei seguenti importi sulla base di criteri specifici, se non sono quantificabili alla data di accettazione della dichiarazione in dogana: a) gli importi che devono essere inclusi nel valore in dogana conformemente all’articolo 70, paragrafo 2) (valore di transazione); e b) gli importi di cui agli articoli 71 e 72 (elementi da includere/escludere dal valore in dogana)”.
Le stesse istruzioni invitavano, poi, a “non sottovalutare” il disposto dell’art. 70, paragrafo 1, laddove, nel definire il valore di transazione come “il prezzo effettivamente pagato o da pagare per le merci quando sono vendute per l’esportazione verso il territorio doganale dell’Unione”, aggiunge le parole “eventualmente adeguato”, così da consentire la “ordinaria valorizzazione delle merci proprio sulla base dell’art. 73 CDU, alle condizioni previste dall’art.71 del Reg. delegato (UE) n. 2446 del 28 luglio 2015 (di seguito, RD)”.
Successivamente, con la circolare n. 8/D del 19 aprile 2016, a seguito dell’entrata in applicazione del nuovo Codice doganale, sono state fornite disposizioni circa il valore in dogana delle merci.
Valore in dogana forfetizzabile l’intero pagamento al venditore
Viene introdotta nell’art. 166 del CDU, relativo alla dichiarazione semplificata, la possibilità di utilizzare – in alternativa all’indicazione di un valore provvisorio sulla dichiarazione stessa, solo per il regime dell’importazione, in presenza delle previste condizioni oggettive e soggettive stabilite dall’art. 71 del Regolamento delegato 2446 del 28 luglio 2015 – lo strumento di cui all’art. 73 del CDU con il quale è possibile operare una forfetizzazione non più solo di alcuni elementi del valore in dogana da aggiungere/defalcare al/dal prezzo pagato o da pagare di cui agli artt. 71 e 72 del CDU, bensì anche dell’intero pagamento dovuto al venditore o, tramite terzi, “a beneficio del venditore”, ex art. 70 del CDU.

******

2) Regime di perfezionamento attivo: trattamento ai fini IVA delle merci unionali
Il valore imponibile oggetto di tassazione, nel caso in cui venga applicato l’art. 85 del CDU, è determinato in base alle regole generali sul valore e quindi include, anche il valore delle merci unionali.
Lo precisa l’Agenzia delle dogane con la nota n. 34667 del 20 aprile 2017, in risposta ad un quesito.
Si fa riferimento alla nota prot. n. 3399 del 02.02.2017 con la quale è stato posto un quesito in merito al trattamento fiscale da applicare alle …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it