La rottamazione delle liti tributarie pendenti e le altre novità della manovra – Diario quotidiano del 13 aprile 2017

Pubblicato il 13 aprile 2017

1) Arriva la rottamazione delle liti tributarie con l’Agenzia delle Entrate, split payment allargato ai professionisti, stretta sulle compensazioni
2) Intermediari Entratel: ecco gli indirizzi locali delle Entrate a cui comunicare le proprie richieste
3) Abusivismo professionale: arriva l’invito a segnalare agli Ordini le irregolarità
4) Ecco chi sono i maggiori utilizzatori dei voucher
5) Audizione del direttore centrale catasto, cartografia e pubblicità immobiliare
6) Caso di esonero dall’obbligo di redazione del consolidato
7) Diritto d’autore, Antitrust apre istruttoria sulla Siae
8) Pubblicato il Def: salta il taglio all’Irpef
9) Cooperative: contributo per le spese relative all’attività di vigilanza - biennio 2017-2018
10) Assunzione disabile: sanzione diffida e termini per adempiere
commercialista-telematico-abbonamento1) Arriva la rottamazione delle liti tributarie con l’Agenzia delle Entrate, Split payment allargato ai professionisti, stretta sulle compensazioni 2) Intermediari Entratel: ecco gli indirizzi locali delle Entrate a cui comunicare le proprie richieste 3) Abusivismo professionale: arriva l’invito a segnalare agli Ordini le irregolarità 4) Ecco chi sono i maggiori utilizzatori dei voucher 5) Audizione del direttore centrale catasto, cartografia e pubblicità immobiliare, in evidenza l’Anagrafe Immobiliare Integrata 6) Caso di esonero dall’obbligo di redazione del consolidato 7) Diritto d’autore, Antitrust apre istruttoria sulla Siae 8) Pubblicato il Def: salta il taglio all’Irpef 9) Cooperative: contributo per le spese relative all’attività di vigilanza - biennio 2017-2018 10) Assunzione disabile: sanzione diffida e termini per adempiere *****

1) Arriva la rottamazione delle liti tributarie con l’Agenzia delle Entrate

Approvata dal Consiglio dei ministri, nella seduta del 11 aprile 2017, la definizione agevolata (in tre rate), ovvero si inserisce nel contesto normativo anche la rottamazione delle liti con l’Agenzia delle entrate (per tutti i gradi di giudizio, compresa la Cassazione).

In particolare, viene data la possibilità di definire le controversie rientranti nella giurisdizione tributaria in cui è parte l’Agenzia delle entrate, mediante il pagamento degli importi contestati con l’atto impugnato e degli interessi da ritardata iscrizione a ruolo, al netto delle sanzioni e degli interessi di mora (la richiesta di definizione andrà presentata entro il 30 settembre 2017).

Si alza la soglia delle liti che rientrano nella mediazione tributaria: per tutti gli atti impugnabili notificati dal 1° gennaio 2018, è innalzata da 20mila a 50mila euro la soglia entro la quale è d'obbligo tentare l’accordo con l’ente creditore (Entrate e enti territoriali).

Il Consiglio dei Ministri, con il comunicato del 11 aprile 2017, ha reso noto l’approvazione del Def - Documento di economia e finanza – 2017 e del decreto legge con la manovra correttiva.

Il Documento è completato da alcuni allegati.

Il DEF verrà trasmesso alle Camere che dovranno esprimersi sugli obiettivi programmatici, sulle strategie di politica economica e sul programma di riforme. Dopo il passaggio parlamentare ed entro il 30 aprile il Programma di Stabilità e il Programma Nazionale di Riforma saranno inviati al Consiglio dell’Unione europea e alla Commissione europea.

Split payment allargato ai professionisti

Per le fatture emesse a partire dal 1° luglio 2017 rientrano nel meccanismo - ai fornitori le fatture saranno al netto dell’Iva che viene girata direttamente all’Erario - anche le operazioni effettuate nei confronti di altri soggetti che, a legislazione vigente, pagano l’imposta ai loro fornitori secondo le regole generali.

L’estensione riguarda:

- tutte le amministrazioni, gli enti ed i soggetti inclusi nel conto consolidato della Pubblica Amministrazione;

- le società controllate direttamente o indirettamente dallo Stato, di diritto o di fatto;

- le società controllate di diritto direttamente dagli enti pubblici territoriali;

- le società quotate inserite nell’indice FTSE MIB della Borsa italiana.

L’allargamento riguarda anche i professionisti. Difatti, nel comunicato n. 23 dell’11 aprile 2017 viene riportato: “Si ricomprendendo anche le operazioni effettuate da fornitori che subiscono l’applicazione delle ritenute alla fonte sui compensi percepiti (essenzialmente liberi professionisti)”.

Le suddette modifiche si applicano dalle fatture emesse a partire dal 1° luglio 2017.

Compensazione dei crediti di imposta, visto già sopra i 5mila euro

Viene ridotto dagli attuali 15.000 euro a 5.000 euro il limite al di sopra del quale i crediti di imposta possono essere usati in compensazione solo attraverso l’apposizione del visto di conformità del professionista (o sottoscrizione alternativa del revisore legale), sulla dichiarazione da cui emergono.

Le compensazioni senza rispetto del vincolo o con certificazione apposta da soggetti non abilitati, saranno oggetto di recupero, compresi interessi, con irrogazione di sanzioni.

Misure per lo sviluppo

Sono previsti interventi per sviluppo economico:

- potenziamento degli incentivi alle quotazioni con riferimento alle piccole e medie imprese (equity crowfunding);

- estensione temporale delle agevolazioni per le start-up innovative;

norme per agevolare la finanza di progetto nell’ammodernamento degli impianti sportivi pubblici; allineamento della disciplina del regime patent box (con i marchi esclusi dalla detassazione) alle linee guida Ocse.

Giochi

Si prevede l’aumento, a partire dal 1° ottobre 2017, del prelievo erariale unico (PREU) sugli apparecchi da intrattenimento c.d. “new slot” o AWP e sulla raccolta derivante dagli apparecchi c.d. “videolotteries” o VLT.

Rideterminazione base ACE (Aiuto alla Crescita Economica)

Si modificano le modalità di determinazione della base di riferimento su cui calcolare il rendimento nozionale ai fini ACE, per la quale si prevede il progressivo abbandono del criterio incrementale su base fissa.

Flussi informativi delle prestazioni farmaceutiche

Si consente, in via sperimentale, l’accesso diretto all’Agenzia Italiana del Farmaco ai flussi informativi di monitoraggio dell'assistenza farmaceutica, ai dati della ricetta dematerializzata farmaceutica presente nel sistema Tessera Sanitaria e ai dati della fatturazione elettronica relativa ai medicinali.

Interventi in favore delle zone terremotate

Fondo per l’accelerazione della ricostruzione e zona franca

È istituito un Fondo specifico di 1 miliardo di euro per ciascun anno del triennio 2017-2019 finalizzato a consentire l’accelerazione delle attività di ricostruzione.

Tra le misure viene istituita una zona franca urbana nei Comuni delle Regioni del Lazio, dell’Umbria, delle Marche e dell’Abruzzo colpiti dagli eventi sismici che si sono susseguiti a far data dal 24 agosto 2016, in favore delle imprese aventi la sede principale o l’unità locale all’interno della stessa zona franca e che abbiano subito una contrazione del fatturato a seguito degli eventi sismici. Tali imprese possono beneficiare, in relazione ai redditi e al valore della produzione netta derivanti dalla prosecuzione dell’attività nei citati Comuni, di una esenzione biennale IRES e IRPEF (fino a 100 mila euro di reddito), IRAP (fino a 300 mila euro di valore della produzione netta) e IMU, nel rispetto dei limiti e delle condizioni stabiliti dai regolamenti “de minimis”.

******

2) Intermediari Entratel: ecco gli indirizzi locali delle Entrate a cui comunicare le proprie richieste

L’Agenzia delle entrate, il 12 aprile 2017, ha pubblicato sul sito internet istituzionale la seguente nota:

Comunicazione agli intermediari Entratel

Gli intermediari Entratel potranno inviare segnalazioni, richieste di informazioni e trasmissioni di documentazione riguardo all’invio telematico delle dichiarazioni fiscali all’Ufficio Gestione tributi della Direzione regionale competente.

Inoltre, per le Direzioni regionali di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Molise, Sardegna, Umbria e Valle d’Aosta e le Direzioni Provinciali di Trento e Bolzano la documentazione va indirizzata all’Ufficio Servizi e Consulenza.

Di seguito, gli indirizzi e-mail a cui indirizzare le comunicazioni:

Direzione Regionale

Indirizzo e-mail

Dr Campania Gestione Tributi

dr.campania.gt@agenziaentrate.it

Dr Emilia Romagna Gestione Tributi

dr.emiliaromagna.gt@agenziaentrate.it

Dr Friuli V.G. Gestione Tributi

dr.friulivg.gt@agenziaentrate.it

Dr Lazio Gestione Tributi

dr.lazio.getr@age