Piccola guida allo spesometro per il 2016

Come noto l’articolo n. 21 del D.L. 78/2010 ha introdotto l’obbligo di comunicazione telematica per gli acquisti/servizi di beni ricevuti e per le relative cessioni/prestazioni effettuate dal contribuente al fine di utilizzare lo Spesometro come strumento di controllo che consente all’Amministrazione Finanziaria di vigilare e prevenire le false fatturazioni, le frodi Carosello e le operazioni di vendita simulate tra più soggetti per sfuggire al pagamento dell’Iva e all’imposizione sul reddito (la trasmissione con tali modalità tecniche operative verrà sostituita dal prossimo anno 2017 dalle specifiche regole di cui al D.L. n. 193/2016).
***
MODALITA’ E TERMINI PER L’INVIO DELLA COMUNICAZIONE
In via generale sono tenuti alla Comunicazione dello Spesometro tutti i soggetti passivi Iva secondo i seguenti termini di presentazione:
1) scadenza al 10/04/2017: per i soggetti che …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it