Inail: gli interessi dovuti sui versamenti rateizzati dei premi autoliquidati per l’anno in corso


inail-e-inpsIl pagamento di quanto complessivamente dovuto a titolo di autoliquidazione dei premi assicurativi Inail relativi al saldo per l’anno 2016 e in acconto per l’anno 2017, può essere effettuato in unica soluzione entro il 16 febbraio 2017 oppure in quattro rate trimestrali, dandone comunicazione direttamente nell’ambito della dichiarazione delle retribuzioni.

Specificamente, i datori che hanno scelto di avvalersi della rateazione, sono tenuti a corrispondere il totale del premio dovuto in quattro diverse scadenze e cioè entro:

  • il 16 febbraio 2017, la prima rata, pari al 25% dell’importo complessivamente dovuto comprensivo di addizionale ex Anmil, senza alcuna maggiorazione per interessi;

  • il 16 maggio 2017, la seconda rata, pari al 25% del premio dovuto, maggiorandolo degli interessi di dilazione;

  • il 21 agosto 2017, la terza rata, pari al 25% del premio dovuto, maggiorata dei previsti interessi di dilazione;

  • entro il 16 novembre 2016, la quarta e ultima rata, pari al 25% del premio dovuto, maggiorandola, come per le precedenti, degli interessi per il prorogato termine di adempimento.

Per il procedere alla corresponsione del premio dovuto, nella sezione Inail del modello F24 deve risultare specificato, come regola generale, salvo particolari situazioni, per:

  • il codice sede, il riferimento che contraddistingue la sede Inail competente per territorio;

  • il codice ditta, il dato identificativo della ditta (non della “Pat-posizione assicurativa territoriale”) presente sulla comunicazione di apertura della posizione assicurativa e su ogni altra comunicazione che l’Istituto ha inviato all’azienda;

  • il c.c., il codice di controllo, rappresentato dalle ultime due cifre del codice o dato identificativo della ditta;

  • il numero di riferimento, il riferimento del premio derivante da autoliquidazione, che deve essere identificato dal codice “90” seguito dall’anno a cui l’autoliquidazione si riferisce (es.: per l’anno 2017: 902016);

  • la causale, la lettera P;

  • l’importi a debito/credito, l’entità del premio dovuto o dell’ammontare che risulta posto in compensazione.

Bilancio d'Esercizio e Principi Contabili Nazionali - 29 Marzo 2017 - Dott. Giancarlo Modolo

Bilancio d'Esercizio e Principi Contabili Nazionali - 29 Marzo 2017 - Dott. Giancarlo Modolo


Il convegno vuole rappresentare l’occasione per riepilogare le novità in materia di Bilancio e principi contabili. La trattazione si concentrerà sugli aspetti che maggiormente mostrano potenziali difficoltà di applicazione.


95,00 + IVA € Acquista


Continua a leggere nel PDF…


Partecipa alla discussione sul forum.