L’applicazione del reverse charge nell’ambito del settore immobiliare: la normativa fiscale e la prassi applicativa

di Massimo Pipino

Pubblicato il 20 marzo 2017



proponiamo un approfondimento di 28 pagine in tema di reverse charge nel settore immobiliare: i contratti appalto e subappalto, il concetto di edificio, i casi di manutenzione e riparazione, l'installazione di impianti, la cessione di beni immobili... - tutte - una panoramica aggiornata della normativa

Santi_di_Tito,_Fabbrica_del_Tempio_di_Salomone,_dett._03A partire dall’1 gennaio 2015 il Legislatore è intervenuto apportando, con la Legge 23 dicembre 2014 n. 190, alcune importanti modifiche al meccanismo dell’inversione contabile ai fini dell’IVA.

La Legge di Stabilità 2015 ha introdotto infatti la nuova lettera a-ter nell’articolo 17, comma 6, del D.P.R. n. 633/1972, estendendo il sistema dell’inversione contabile dell’IVA (o reverse charge), in precedenza già utilizzato nel subappalto edile, anche ai contratti d’appalto aventi ad oggetto determinate prestazioni che vengono normativamente individuate.

In particolare, per quanto attiene al settore delle costruzioni edili, il meccanismo del “reverse charge” deve essere applicato nelle seguenti ipotesi...

Continua a leggere nel pdf...

Scarica il documento