Diario quotidiano del 27 febbraio 2017: le possibili novità in tema di antiriclaggio e copro oro - compensi a Caf e professionisti abilitati per l’assistenza sui Modelli 730

1) Ridotti i compensi a Caf e professionisti abilitati per l’assistenza sui Modelli 730/2016

2) Via libera del governo sui decreti antiriciclaggio e compro oro

3) Accertamento con redditometro non applicabile se l’immobile viene acquistato facendo debiti

4) Libro unico lavoro rinviato al 2018

5) Nuova dichiarazione per l’esonero del canone Rai

6) Non deve essere registrato il decreto dei compensi spettanti ai periti e consulenti del magistrato

7) L’Agenzia promuove le iniziative a basso impatto ambientale: dipendenti incentivati

8) Chiarimenti in materia di controlli sulle Start up e PMI innovative

9) L’Ispettorato nazionale del lavoro indica come coordinare l’attività di vigilanza

10) Chi soccombe deve pagare anche l’Iva sul compenso del difensore della controparte
***
1) Ridotti i compensi a Caf e professionisti abilitati per l’assistenza sui Modelli 730/2016
Ridotti i compensi a Caf e professionisti abilitati per l’assistenza sui Modelli 730/2016.
Lo si legge nella nota pubblicata, con data 20-2-2017, sul sito di Entratel.
Compensi ai Caf e ai professionisti abilitati per l’assistenza fiscale relativa alle dichiarazioni – Mod. 730/2016
I compensi spettanti ai sensi dell’art. 38, comma 1, del decreto legislativo 9 luglio 1997 n. 241, per l’attività di assistenza fiscale prestata dai Caf e dai professionisti abilitati nell’anno 2016 sono erogati ai sensi del decreto 29 marzo 2007, pubblicato nella G.U. n. 118 del 23 maggio 2007.
La misura dei compensi è stata rimodulata dal decreto 29 dicembre 2014, adottato sulla base dell’articolo 7 del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175, in relazione a ciascuna dichiarazione elaborata e trasmessa. In particolare, le misure stabilite dal citato decreto sono:

euro 13,60, euro 15,40 ed euro 16,90, per le attività svolte rispettivamente negli anni 2015, 2016 e a partire dal 2017, se la dichiarazione è trasmessa senza modifiche dei dati indicati nella dichiarazione precompilata ai sensi dell’art. 1 del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175, nonché in caso di rifiuto del contribuente di fornire la delega per l’accesso alla propria dichiarazione precompilata. Il compenso indicato nel presente punto, ridotto del 25 per cento, è erogato per le dichiarazioni dei soggetti esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi ai sensi dell’art. 1, quarto comma, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600 e che non devono far valere oneri o detrazioni o altri benefici;
euro 14,30, euro 16,60 ed euro 17,70, per le attività svolte rispettivamente negli anni 2015, 2016 e a partire dal 2017, se la dichiarazione è trasmessa con modifiche che comportano variazione dei dati indicati nella dichiarazione precompilata ai sensi dell’art. 1 del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175. Lo stesso compenso in misura doppia è erogato per l’elaborazione e la trasmissione delle dichiarazioni in forma congiunta;
euro 16,20, euro 18,30 ed euro 18,30, per le attività svolte rispettivamente negli anni 2015, 2016 e a partire dal 2017, se la dichiarazione è trasmessa con modifiche che comportano integrazioni anche in aggiunta a variazione dei dati indicati nella dichiarazione precompilata ai sensi dell’art. 1 del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175. Lo stesso compenso è erogato per l’elaborazione e la trasmissione delle dichiarazioni in caso di mancata predisposizione da parte dell’Agenzia delle entrate della dichiarazione precompilata salvo quanto previsto al primo punto nelle ipotesi di soggetti esonerati e di rifiuto del contribuente di fornire la delega.

L’articolo 1 del decreto ministeriale 1 settembre 2016 ha confermato la misura dei suddetti compensi, mentre l’articolo 2 ha stabilito che le risorse da destinare all’erogazione degli stessi non possono eccedere per l’anno 2016 il limite di € 276.897.790,00 e qualora per effetto dei compensi unitari, l’importo …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it