Diario quotidiano del 15 febbraio 2017: la cartella notificata via PEC è nulla?

diario-quotidiano-articoli-91) Bonus fiscali 2017: ecco la situazione aggiornata

2) Azioni risarcitorie per violazioni antitrust: circolare di Assonime

3) Non occorre autorizzazione per spiare le colf in casa

4) Incentivo occupazione al Sud

5) La notifica della cartella via Pec è nulla

6) Niente Irap per il professionista che si appoggia presso lo studio associato

7) Si applica l’Iva nella misura del 5% sulla cessione di erbe aromatiche surgelate

8) Credito di imposta per attività di ricerca e sviluppo: risoluzione Entrate

9) Fisco: al via lo spesometro semestrale per il 2017

10) Antiriciclaggio: tavolo di confronto al MEF

*****

1) Bonus fiscali 2017: ecco la situazione aggiornata

Bonus fiscali. Dopo i recenti stravolgimenti parlamentari, si propone di seguito una situazione aggiornata dei bonus fiscali esistenti nel 2017 (prorogati e non).

Con l’entrata in vigore della Legge di Bilancio 2017, sono state prorogate, e in alcuni casi ampliate, le agevolazioni fiscali previste per i lavori di ristrutturazione e di riqualificazione energetica degli edifici, nonché degli altri bonus collegati.

Recupero edilizio

Viene prorogata fino al 31 dicembre 2017 la detrazione IRPEF per gli interventi di recupero/ristrutturazione del patrimonio edilizio di cui all’art. 16-bis del TUIR alle medesime condizione previste per il 2016:

– detrazione IRPEF del 50% in 10 quote annuali di pari importo;

– soglia massima di spesa pari a 96.000 euro.

Bonus sisma

Esteso anche il regime delle detrazioni per gli interventi antisismici riguardanti gli edifici ubicati in zone ad alta pericolosità sismica, ampliandone sia l’intervallo temporale di fruizione sia la categoria di rischio sismico interessata

Per la definizione delle classi di rischio sismico sarà adottato un provvedimento specifico da parte dell’Agenzia delle Entrate entro il 2 marzo 2017.

Riqualificazione energetica

La Legge di Bilancio riconferma fino al 31 dicembre 2017, la detrazione ai fini IRPEF/IRES del 65% per le spese relative ad interventi di riqualificazione energetica degli edifici, in 10 rate annuali di pari importo, secondo i limiti di spesa previsti per ciascuna tipologia di intervento.

Bonus mobili ed elettrodomestici

Viene prorogata sino al 31 dicembre 2017 anche la detrazione IRPEF al 50%, fino ad un ammontare di spesa di 10.000 euro, per le spese relative all’acquisto di mobili e/o grandi elettrodomestici rientranti nella categoria A+ (A per i forni) e finalizzate all’arredo dell’immobile oggetto di intervento di recupero/ristrutturazione edilizia.

Bonus fiscali non prorogati

Viceversa, sono state escluse dalle proroghe, e quindi terminato al 31 dicembre 2016, le seguenti agevolazioni:

– Bonus mobili giovani coppie, che prevedeva una detrazione dall’Irpef del 50% delle spese sostenute per l’acquisto di mobili nuovi (acquistati nel 2016) adibiti all’arredo dell’abitazione acquistata;

– Credito d’imposta a favore delle persone fisiche che, al di fuori della loro attività d’impresa o di lavoro autonomo, installano sistemi di videosorveglianza o allarme ovvero stipulano contratti con istituti di vigilanza per la prevenzione di attività criminali;

– Detrazione IRPEF pari al 50% dell’IVA relativa agli acquisti, effettuati entro il 31 dicembre 2016, di unità immobiliari residenziali, di classe energetica A o B, cedute dalle imprese costruttrici.

******

2) Azioni risarcitorie per violazioni antitrust: circolare di Assonime

Azioni risarcitorie per violazioni antitrust: analisi del decreto legislativo n. 3/2017.

E’ questo il tema su cui si sofferma Assonime con la circolare n. 2 del 13 febbraio 2017.

Si procede ad illustrare la disciplina delle azioni risarcitorie per violazioni antitrust introdotta dal decreto legislativo n. 3/2017, in attuazione della direttiva 2014/104/UE.

Con l’obiettivo di rendere più efficace il private enforcement del diritto antitrust, il decreto n. 3/2017 prevede un significativo…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it