Il bonus per la riqualificazione degli alberghi: venerdì 3 febbraio parte il canale telematico per arrivare al click day

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha prorogato il termine per richiedere il credito d’imposta per la riqualificazione delle strutture alberghiere per le spese sostenute nel 2016: con avviso del 26 gennaio 2017, pubblicato sul proprio sito internet, il Ministero al fine di consentire l’erogazione del credito, ha prorogato il termine ultimo per la compilazione dell’istanza alle ore 16,00 di venerdì 3 febbraio 2017. Conseguentemente anche il click day avverrà dalle ore 10:00 di martedì 7 febbraio 2017 alle ore 16:00 di mercoledì 8 febbraio 2017.
In sintesi, per presentare domanda bisognerà rispettare le seguenti scadenze:
– fino alle 16.00 del 03.02.2017 – compilazione domande attraverso il canale telematico.
– dalle ore 10:00 di martedì 07.02.2017 alle ore 16:00 di mercoledì 08.02,2017 – click day per la trasmissione delle istanze.
Ricordiamo che l’agevolazione si è dimostrata un valido strumento di incentivo per la riqualificazione delle strutture ricettive esistenti, migliorando la qualità dell’offerta turistica del Paese. Le imprese turistiche interessate al bonus alberghi 2017 dovranno presentare domanda per il riconoscimento del credito d’imposta al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo esclusivamente per via telematica, insieme all’attestazione dell’effettivo sostenimento della spesa, attraverso il Portale dei procedimenti, raggiungibile dal sito del Mibact (https://procedimenti.beniculturali.gov.it).
Possono presentare domanda per accedere al credito d’imposta le strutture alberghiere, ovvero:

gli alberghi;

i villaggi-albergo;

le residenze turistico-alberghiere,

gli alberghi diffusi;

le strutture individuate come «alberghiere» dalle specifiche normative regionali.

Il Bonus alberghi è stato oggetto di una modifica effettuata dalla Legge di stabilità 2016 (art. 1 comma 320 della L. 208/2015), mediante la quale è stata estesa (comma 2- bis) l’agevolazione “anche nel caso in cui la ristrutturazione edilizia di cui al comma 2 comporti un aumento della cubatura complessiva, nei limiti e secondo le modalità previste dall’articolo 11 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, e successive modificazioni”.
Con la Legge di Bilancio 2017 il bonus è stato confermato e rifinanziato per le aziende del settore turistico che avviano interventi di ristrutturazione in favore delle proprie attività. Ad esse verrà concessa un’agevolazione del 65% sull’importo speso. La possibilità di usufruire dell’agevolazione viene estesa, inoltre, anche agli agriturismi di cui alla L. 96/2006; il periodo per il quale si potrà accedere all’agevolazione, per un tetto massimo di importo di 200 mila euro, è dal 2017 al 2020.
Un’importante novità riguarda la modalità di rimborso dell’importo a titolo di bonus alberghi 2017: sarà concesso il 65% di quanto speso nella forma di credito d’imposta in due quote annuali, e non più tre.
Le agevolazioni e gli sconti fiscali previsti dal Bonus alberghi e agriturismi prevedono l’applicazione di un credito d’imposta che passerà dal 30% al 65% e che potrà essere utilizzato per i seguenti interventi:

il restauro e il risanamento conservativo;

la ristrutturazione edilizia;

l’eliminazione delle barriere architettoniche;

l’incremento dell’efficienza energetica;

l’acquisto di mobili e componenti d’arredo destinati esclusivamente agli immobili oggetto degli interventi.

Per poter usufruire del credito d’imposta, ovvero delle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni di alberghi o agriturismi, è necessario che il beneficiario, oltre a presentare domanda entro tempi e modalità previsti, rispetti alcune regole e tra queste quella di non cedere a terzi e non destinare a finalità diverse all’esercizio dell’impresa i beni oggetto degli …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it