Diario quotidiano del 31 gennaio 2017 - guida 2017 agli incentivi sull’assunzione ed alla creazione d’impresa

cartellineCT1) Spese all’Anagrafe tributaria: approvate le modalità d’invio

2) Regione Sicilia: al massimo Irap e addizionale Irpef

3) Guida 2017 agli incentivi all’assunzione e alla creazione d’impresa

4) La cessione quote non può essere riqualificata

5) Autorizzazione alla concessione della dilazione di pagamento: ecco il modello di decisione

6) L’associazione sportiva può espletare servizi di cura e pernottamento: bonus fiscali salvi

7) Anche per le ASD la Certificazione Unica si invia entro il 7 marzo 2017?

8) Rottamazione dei ruoli: chiarimenti da Equitalia ai Commercialisti

9) Telefisco 2017: ecco le indicazioni per gli Ordini dei Commercialisti

10) Adeguamento tasse e diritti marittimi – Anno 2017

****

1) Spese all’Anagrafe tributaria: approvate le modalità d’invio

Tra gli operatori interessati, sono chiamati all’adempimento anche gli amministratori di condominio e i soggetti che nel 2016 hanno erogato rimborsi di spese universitarie.

Approvate le modalità tecniche di trasmissione dei dati all’Anagrafe tributaria utili per la dichiarazione precompilata 2017. Sette distinti provvedimenti delle Entrate confermano quanto disponibile già da novembre sul sito internet dell’Agenzia delle entrate, con il dettaglio dei dati da comunicare e le specifiche per l’invio. Due novità: la comunicazione dei dati relativi ai rimborsi delle spese universitarie e di quelli riguardanti gli interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica sulle parti comuni dei condomìni.

Gli operatori di ciascun settore, che devono comunicare i dati relativi all’anno d’imposta 2016 in relazione a:

– contratti e premi assicurativi

– interessi passivi per contratti di mutuo

– spese universitarie

– rimborsi delle spese sanitarie e universitarie

– contributi versati alle forme pensionistiche complementari

– spese per interventi di ristrutturazione o risparmio energetico sulle parti comuni del condominio,

potranno farlo, anche tramite intermediario, utilizzando i canali telematici (Entratel e Fisconline), mentre, nel caso debbano inviare i dati di contratti e premi assicurativi, potranno avvalersi del Sistema di interscambio dati (Sid).

Novità

Quest’anno anche gli amministratori di condominio – per le informazioni relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni degli edifici – e i soggetti che nel 2016 hanno erogato rimborsi di spese universitarie, come gli enti per il diritto allo studio sono tenuti a comunicare all’Anagrafe tributaria i dati identificativi dei contribuenti interessati.

Inoltre per quanto riguarda spese e rimborsi universitari, nella sezione dedicata, è disponibile il modello di opposizione all’utilizzo di questi dati, che può essere presentato dallo studente qualora non desideri che gli stessi vengano inseriti nella dichiarazione precompilata (propria o in quella dei familiari).

******

2) Regione Sicilia: al massimo Irap e addizionale Irpef

Imposte in Sicilia, la Regione mantiene al massimo Irap e addizionale Irpef. Per il quinto anno consecutivo d’imposta, la Regione mantiene al massimo l’aliquota Irap sulle attività produttive e l’addizionale regionale Irpef per le persone fisiche: fissate rispettivamente al 4,82% (8,5% per le amministrazioni pubbliche) e all’1,73%.

L’assessorato regionale all’Economia ha appena confermato i tetti per l’anno d’imposta 2016. Gli attuali livelli impositivi furono stabiliti nel 2012, a valere sull’anno d’imposta 2011, con la giustificazione che le maggiori entrate frutto dell’incremento (l’addizionale Irpef era all’1,4%) sarebbero servite per sostenere il sistema sanitario siciliano, a quei tempi indebitato e in disavanzo d’amministrazione.

Il sistema è ormai in avanzo. Nonostante ciò, la Regione continua a mantenere inalterati i tetti d’imposta. Nulla di nuovo dunque per i contribuenti che anche quest’anno…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it