Impianti elettrici e scariche atmosferiche: adempimenti del datore di lavoro

PREMESSA

Il D.M. n. 37/2008 prevede che l’installatore che realizzi un nuovo impianto di protezione da scariche atmosferiche o impianto di messa a terra o di installazioni elettriche in luoghi pericolosi debba rilasciare una “dichiarazione di conformità alla regola dell’arte” dell’impianto stesso. Nella pratica, pertanto, il datore di lavoro, alla messa in servizio degli impianti di messa a terra, di protezione da scariche atmosferiche e di installazioni in luoghi pericolosi  deve darne comunicazione all’ARPAV e all’ISPELS inviando copia della dichiarazione di conformità rilasciata dall’installatore. La comunicazione deve essere effettuata solamente nel caso in cui gli impianti vengano installati in ambienti di lavoro, pubblici o privati, per i quali si configuri un’attività lavorativa cui sia applicabile il D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. (presenza di lavoratori subordinati e/o soggetti …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it