Diario quotidiano del 19 dicembre 2016: a breve il processo tributario telematico verrà esteso in tutta Italia - modifiche start-up senza notaio

1) Per le start-up è in vigore il decreto di modifica dell’atto costitutivo senza ricorrere al notaio

2) Condanna alle spese del giudizio in base al principio di soccombenza virtuale

3) Gli uffici impositori devono valutare le osservazioni e le richieste avanzate dal contribuente entro 60 giorni dal rilascio del p.v.c.

4) Agevolazioni fiscali per l’imprenditore agricolo professionale

5) L’attività di mediazione può essere anche online

6) A breve il processo tributario telematico verrà esteso in tutta Italia, dopo Toscana, Umbria, Abruzzo, Molise, Liguria, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto ecco il nuovo calendario

7) Anche ai fini Irap l’obiettiva incertezza della normativa giustifica la mancata applicazione delle sanzioni

8) Certificazione Unica 2017: bozza già disponibile

9) Enti locali: arriva il parere sul bilancio di previsione 2017-2019

10) Fondo di solidarietà: assegno straordinario, durata massima fino a sette anni per il biennio 2016-2017

****
1) Per le start up è in vigore il decreto di modifica dell’atto costitutivo senza ricorrere al notaio
Start-up in forma di S.r.l.: modifiche dell’atto costitutivo senza notaio.
Il decreto ministeriale (DM Svil. Econ. 28 ottobre 2016), in vigore dall’11 dicembre 2016, consente di modificare l’atto costitutivo di una start-up innovativa in forma di S.r.l. mediante un modello standard uniforme sottoscritto con firma digitale, senza necessità di ricorrere ad un notaio (in deroga all’art. 2480 c.c.).
Tale modalità è utilizzabile esclusivamente (art. 1 c. 2 DM Svil. Econ. 28 ottobre 2016):
1) per le modifiche statutarie che non comportano la perdita dei requisiti di start-up innovativa;
2) per la cancellazione della società dalla sezione speciale del registro delle imprese dedicata alle start-up innovative.
Ecco di seguito il procedimento da seguire.
DM Svil. Econ. 28 ottobre 2016

Procedimento

Il verbale modificativo dell’atto costitutivo deve essere:
– redatto in modalità informatica in conformità al modello standard ministeriale e sulla base delle specifiche tecniche del formato elettronico elaborabile del modello (che saranno pubblicate sul sito internet del Ministero);
– sottoscritto digitalmente dal presidente dell’assemblea e da ciascun socio che ha approvato la delibera, in caso di s.r.l. pluripersonale, oppure, in caso di s.r.l. unipersonale, dall’unico socio: se sottoscritto in modo diverso, non è iscrivibile nel registro delle imprese;
– depositato telematicamente per l’iscrizione nella sezione ordinaria del registro delle imprese, entro 30 giorni dall’assemblea. Contestualmente, deve essere depositata anche la dichiarazione di attestazione del mantenimento dei requisiti di start-up sottoscritta dal legale rappresentante

artt. 1 e 2 c. 1

L’ufficio del registro delle imprese effettua alcune verifiche e, in caso di esito positivo iscrive provvisoriamente il verbale nella sezione ordinaria del registro delle imprese, con la dicitura «modifica di atto costitutivo di start-up a norma dell’art. 4 comma 10-bis del D.L. 24 gennaio 2015, n. 3, iscritta provvisoriamente in sezione ordinaria, in corso di iscrizione in sezione speciale». Tale dicitura verrà eliminata al momento dell’iscrizione della modifica nella sezione speciale.

art. 2 c. 2, 4 e 5

******
2) Condanna alle spese del giudizio in base al principio di soccombenza virtuale
La condanna al pagamento delle spese di lite può essere legittimamente emessa anche d’ufficio ed anche quando il giudice dichiari cessata la materia del contendere, dovendosi in tal caso deliberare, come recentemente indicato anche dalla Corte di Cassazione con ordinanza 2719/2015, il fondamento della domanda secondo il principio della soccombenza virtuale”. Lo dicono i giudici della CTR campana che sono giunti a tale conclusione decidendo su un appello proposto da un Comune avverso la sentenza che lo …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it