Breve esame degli adempimenti contabili e fiscali previsti per la fine dell’anno

faq-ctScopo del presente resumé è fornire un breve ma ragionato elenco di quelli che sono i principali adempimenti contabili e fiscali che imprenditori, lavoratori autonomi e loro consulenti si trovano tipicamente ad affrontare all’atto della chiusura dell’esercizio annuale.

Nella prima parte del lavoro verranno affrontati quelli che sono i principali adempimenti di natura contabile ovvero, essenzialmente, l’insieme delle procedure amministrativo-contabili che sono propedeutiche alla chiusura del bilancio d’esercizio, con un particolare approfondimento in merito alle rilevazioni relative al magazzino.

La seconda parte vuole invece offrire una panoramica dei principali adempimenti fiscali che si collocano in prossimità della chiusura dell’esercizio, con un approfondimento in merito alle procedure di stampa dei registri fiscali, alla presentazione delle dichiarazioni tardive ed alle regole fiscali per la corretta gestione degli omaggi natalizi.

Analisi degli adempimenti contabili previsti per imprese in contabilità ordinaria il cui esercizio sia coincidente con l’anno solare

Le imprese in contabilità ordinaria il cui esercizio sociale coincide con l’anno solare si trovano in queste settimane impegnate ad avviare la lunga fase costituita dalle procedure a carattere amministrativo e contabile che portano alla chiusura del bilancio d’esercizio.

Scopo di tali procedure è trasformare il cosiddetto bilancio di verifica, il cui scopo è quello di riepilogare i saldi di tutti i conti che sono stati movimentati nel corso dell’esercizio, nel bilancio d’esercizio, ossia in quello che è il documento contabile di sintesi che contrappone, nel rispetto dei principi contabili, primo fra tutti il principio della competenza, i ricavi realizzati con i costi che sono stati sostenuti per realizzarli, con ciò determinando quello che è il risultato dell’esercizio (nell’ambito del Conto economico) e la consistenza del patrimonio netto contabile alla data in cui viene chiuso l’esercizio stesso (nell’ambito dello Stato patrimoniale). Ciò che si pone come l’anello di congiunzione tra il bilancio di verifica ed il bilancio d’esercizio è un insieme eterogeneo di operazioni contabili, comunemente denominate scritture di assestamento, la cui funzione specifica, a seconda dei casi, è quella di integrare o, eventualmente, di rettificare le rilevazioni fatte nel corso dell’esercizio.

Tali scritture si caratterizzano per una più spiccata valenza che potremmo definire come soggettiva, poiché, spesso, finiscono per essere il frutto di valutazioni più che altro discrezionali che vengono effettuate dagli estensori del bilancio, in contrapposizione alle rilevazioni effettuate in corso d’anno, che sono invece una rappresentazione oggettiva delle vicende di carattere finanziario (incassi e pagamenti) o documentali (fatture emesse e ricevute) succedutesi nel corso dei dodici mesi precedenti. Prima di effettuare le scritture di assestamento è tuttavia buona prassi procedere con alcuni controlli preliminari il cui scopo consiste nella verifica delle rilevazioni che sono state effettuate nel corso dell’anno. Premesso che nell’ambito del presente lavoro non ci si vuole arrogare alcuna pretesa di esaustività, fra le principali verifiche preliminari che si ritiene opportuno suggerire di effettuare si ricordano:

  • la verifica del rigiro delle scritture di assestamento che sono state effettuate durante l’esercizio precedente: per esempio si ritiene sia opportuno accertare che i ratei e i risconti e le fatture da ricevere e da emettere stanziati nel precedente esercizio siano stati interamente rigirati nei relativi conti di appartenenza;

  • la verifica dell’imputazione del risultato dell’esercizio precedente: analogamente è opportuno verificare (in particolare per le società di capitali che redigono il bilancio d’esercizio secondo le disposizioni civilistiche di cui agli articoli 2423 e seguenti…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it