Guida al versamento del secondo acconto

Entro il prossimo 30 novembre 2016 scade la 2’ o unica rata degli acconti 2016 relativi alle imposte IRPEF, IRES, IRAP, alla cedolare secca sulle locazioni di immobili abitativi, alle imposte patrimoniali su immobili e attività finanziarie all’estero (IVIE e IVAFE), all’imposta sostitutiva per i “minimi”e per i “contribuenti forfettari di cui alla legge n. 190-2014”.
Come noto resta sempre salva la possibilità di calcolare glia acconti con il metodo previsionale in luogo del metodo storico (soprattutto se il contribuente prevede di avere un reddito inferiore ovvero se ha sostenuto oneri deducibili in misura superiore) tenendo in considerazione che eventuali errori commessi nel ricalcolo e nel versamento dell’acconto portano all’applicazione delle sanzioni nella misura del 30% dell’importo non versato oltre agli interessi legali (15 % se il ritardo non supera i 90 giorni).
In relazione alle violazioni sugli omessi/tardivi versamenti operano le lettere da a a b-ter dell’articolo 13 DLgs. 472/97, per cui, a seconda della casistica adottata, la riduzione della sanzione può essere da 1/10 del minimo a 1/6 del minimo.
Leggi l’articolo nel pdf…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it