I professionisti potranno dedurre integralmente le spese per master, corsi di formazione e convegni. Si potranno dedurre gli oneri sostenuti per la garanzia contro il mancato pagamento delle prestazioni - Diario quotidiano del 7 novembre 2016

1) DDL di tutela del lavoro autonomo approvato dal Senato è ora alla Camera: maggiori deduzioni sulle spese dei professionisti

2) Cinema e audiovisivo: approvata la nuova disciplina

3) Catalogazione degli edifici danneggiati dal terremoto

4) Commercialista: la congiuntura del mercato professionale richiede l’incremento di consulenza specialistica

5) Formazione professionale continua commercialisti: è il Consiglio nazionale che decide sulle attività formative e non gli Ordini locali

6) Anche l’usufruttuario può detrarre gli interessi passivi del mutuo

7) Cessioni di immobili e aziende: valido il prezzo inferiore a quello di mercato

8) Concordato fallimentare omologato: il curatore non può attivarsi per le garanzie

9) Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile: pronto il codice tributo per utilizzare il credito d’imposta

10) Sentenze esecutive: decreto attuativo in arrivo, novità per il regime dei minimi

11) Stop al contributo per il rilascio/rinnovo del Permesso di soggiorno

12) Finanziamento agevolato per gli eventi sismici di agosto: regole per fruire del credito d’imposta

13) Riprendono gli adempimenti tributari nell’isola di Lampedusa

14) Agenzia delle Dogane segnala un tentativo di phishing

15) Bilancio d’esercizio e Dlgs 139/2015: da Assonime arrivano le novità in tema di riserve

***

1) DDL di tutela del lavoro autonomo approvato dal Senato è ora alla Camera: maggiori deduzioni sulle spese dei professionisti
Con decorrenza dal periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2016, viene introdotta l’esclusione dal reddito imponibile ai fini IRPEF (e, di conseguenza, ai fini della contribuzione previdenziale) del lavoratore autonomo:
– Di tutte le spese, relative all’esecuzione di un incarico conferito e sostenute direttamente dal committente (esclusione già attualmente prevista per le prestazioni alberghiere e di somministrazione di alimenti e bevande acquistate direttamente da parte del committente)
– delle spese relative a prestazioni alberghiere e di somministrazione di alimenti e bevande sostenute dal lavoratore autonomo per l’esecuzione di un incarico ed addebitate analiticamente in capo al committente.
Con 173 sì e 53 astensioni l’Assemblea di Palazzo Madama, nella seduta antimeridiana del 3 novembre 2016, ha approvato il DDL n. 2233, recante le misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato (collegato alla manovra di finanza pubblica). Il testo passa alla Camera dei deputati.
I professionisti potranno dedurre integralmente, entro un tetto annuo di 10mila euro, le spese per master, corsi di formazione e convegni. Si potranno dedurre anche gli oneri sostenuti per la garanzia contro il mancato pagamento delle prestazioni; e in ogni caso diventano abusive tutte quelle clausole che concordano termini di pagamento superiori a 60 giorni dalla consegna della fattura al cliente.
Tutele in materia di lavoro
Novità anche sul fronte delle tutele in tema di lavoro: per gli iscritti alla gestione separata Inps i congedi parentali salgono da 3 a 6 mesi entro i primi tre anni di vita del bambino; e durante la maternità si avrà la possibilità di ricevere l’indennità pur continuando a lavorare (non scatta l’astensione obbligatoria). In caso di malattia o infortunio, su richiesta dell’interessato, si potrà sospendere la prestazione (salvo venga meno l’interesse del committente).
Tutto questo al fine di fornire ai liberi professioni e ai lavoratori autonomi un ventaglio di tutele assistenziali inedite, come l’indennità di maternità e le garanzie che scattano in caso di gravidanza, di malattia e di infortunio dei non dipendenti: per coloro che prestano la loro attività in via continuativa per il committente, rimanere incinta, o subire un incidente non comporta “l’estinzione del rapporto di lavoro, la cui …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it