La notifica via PEC non è certa

bocca-di-leoneLe notifiche via PEC stanno aumentando, data la velocità ed il minor costo per il Fisco. Segnaliamo una sentenza della C.T.P. di Lecce che spiega come la notifica via PEC di un atto tributario (nel caso in questione una cartella di pagamento di Equitalia) non sia da considerare valida, in quanto tale strumento non da’ certezza sull’effettiva ricezione e data di apertura da parte del destinatario del documento informatico allegato (sentenza segnalata dall’avv. Maurizio Villani)

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it