Il traffico di influenze illecite: alcune considerazioni

di Daniele Corradini

Pubblicato il 19 settembre 2016

dedichiamo questo intervento al 'nuovo' reato appositamente previsto per frenare i moderni fenomeni corruttivi, quello definito 'traffico di influenze illecite': la genesi della norma, la sua portata applicativa, il rapporto con gli altri reati tipici della Pubbilca Amministrazione

toto-carcere-immagine La figura delittuosa prevista dall’art. 346 bis codice penale1 è commessa da chi “fuori dei casi di concorso nei reati di cui agli articoli 319 e 319-ter, sfruttando relazioni esistenti con un pubblico ufficiale o con un incaricato di un pubblico servizio, indebitamente fa dare o promettere, a sé o ad altri, denaro o altro vantaggio patrimoniale, come prezzo della propria mediazione illecita verso il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio ovvero per remunerarlo, in relazione2 al compi