Non si deve cessare la PEC dopo la chiusura dell’attività – Diario quotidiano del 13 settembre 2016:


1) Credito d’imposta in dichiarazione: se manca il contraddittorio non può essere rettificato
2) Non si deve cessare la PEC dopo la chiusura dell'attività
3) La matrice assegni dei clienti del notaio prova l’evasione fiscale del professionista
4) Niente da fare per il fisco: l’accertamento basato sugli studi di settore vuole prima la fase del contraddittorio
5) Attuazione della direttiva 2014/95/EU in materia di informazioni non finanziarie: osservazioni di Assonime
6) Rivalutazione delle prestazioni economiche per infortunio e malattia professionale
7) Lavoro: Commercialisti, Poletti e Boeri al convegno nazionale
8) Cessione di ramo d’azienda: passaggio dei lavoratori senza consenso
9) Pensioni: sindacati, uscita con tre anni e sette mesi d’anticipo
10) Nuove partite Iva: flessione dell’8,4%

 

Contenuto disponibile solo per utenti abbonati

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?


Partecipa alla discussione sul forum.