In G.U. il decreto sulla nuova precompilata: entro il 31 ottobre si chiedono le “credenziali”

Sono ora ufficiali le nuove regole con l’avvenuta pubblicazione, sulla Gazzetta Ufficiale n. 225 del 26 settembre 2016, del Decreto 16 settembre 2016 recante le “Specifiche tecniche e modalità operative della trasmissione telematica al Sistema tessera sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie e alle spese veterinarie, ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata da parte dell’Agenzia delle entrate”.
Per questo dal 1° gennaio 2016 devono effettuare la comunicazione anche psicologi, infermieri, ostetriche/i, tecnici di radiologia medica, ottici e veterinari.
Dunque, alla luce di ciò sono ora obbligati a trasmettere al Sistema tessera sanitaria i dati delle spese sanitarie e veterinarie, sostenute dalle persone fisiche dal 1° gennaio 2016, che possono beneficiare della detrazione IRPEF del 19% ai sensi dell’art. 15, comma 1, lett. c) e c-bis) del TUIR, anche:
– le c.d. “parafarmacie”;
– gli iscritti agli Albi professionali degli psicologi, infermieri, ostetriche/i, tecnici sanitari di radiologia medica e veterinari;
– gli esercenti l’arte sanitaria ausiliaria di ottico.
I dati da inviare al Sistema tessera sanitaria, e da questi comunicati all’Agenzia delle entrate, sono quelli relativi alle ricevute di pagamento e alle fatture delle spese sostenute dal contribuente nell’anno d’imposta, nonché ai rimborsi erogati per prestazioni non fruite.
Ai fini dell’obbligo di invio telematico, il suddetto DM stabilisce che i nuovi soggetti obbligati devono richiedere le necessarie credenziali di accesso al Sistema tessera sanitaria:
– al Ministero dell’Economia e delle finanze, tramite le specifiche funzionalità del Sistema tessera sanitaria stesso;
– entro il 31 ottobre, secondo le modalità disciplinate nel relativo allegato tecnico.
Dunque, l’abilitazione all’invio telematico dei dati di spesa sanitaria presuppone il censimento dei nuovi soggetti. I soggetti interessati entro il 31 ottobre dovranno chiedere le credenziali per l’invio dei dati di spesa sanitaria attraverso un processo di auto-accreditamento al Sistema TS. Il soggetto (titolare della partita IVA dell’esercizio commerciale o il rappresentante legale della stessa, o il professionista sanitario iscritto all’albo) si collega sull’area di registrazione del portale Progetto Tessera Sanitaria (www.sistemats.it) ed inserisce i suoi dati identificativi.
Il Ministero effettua la verifica delle richieste pervenute, accedendo agli elenchi resi disponibili dal Ministero della Salute e dalle Federazioni o dai Consigli nazionali degli Ordini e dei Collegi professionali interessati. In caso di esito positivo, il Ministero invia al soggetto richiedente le credenziali, secondo le modalità indicate nell’allegato tecnico; in caso di esito negativo, invece, comunica al soggetto richiedente di non poter rilasciare le credenziali.
I dati possono essere trasmessi anche per il tramite delle associazioni di categoria e dei soggetti terzi (es. professionisti abilitati ad Entratel), appositamente delegati, utilizzando l’apposita funzione del Sistema tessera sanitaria.
A tal fine, gli intermediari devono:
– essere individuati e designati come “responsabili”, ai sensi dell’art. 29 del DLgs. 196/2003 (Codice per il trattamento dei dati personali);
– tramite le specifiche funzionalità del Sistema tessera sanitaria, accettare la delega all’invio telematico dei dati per conto del soggetto delegante e garantire il rispetto degli standard previsti.
La trasmissione dei dati deve essere effettuata:
– secondo quanto previsto dal calendario pubblicato sul sito del Sistema tessera sanitaria;
– in ogni caso, entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello in cui la spesa è stata effettuata dall’assistito.
Pertanto, per le spese sanitarie/veterinarie sostenute nell’anno 2016, la trasmissione telematica dei relativi dati dovrà essere effettuata entro il 31 gennaio 2017.
27 settembre 2016

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it