Diario quotidiano del 31 agosto 2016: la donazione indiretta va sempre menzionata nell’atto notarile altrimenti si paga l’imposta

Indice:

1) In Gazzetta Ufficiale la legge che manda in soffitta il patto di Stabilità

2) Sisma centro-Italia: bloccato il pagamento delle rate del mutuo

3) Elusione fiscale o abuso del diritto: raggio allargato ai diritti doganali

4) Omesso versamento ritenute: datore di lavoro punito solo se supera la soglia nel corso dell’anno

5) Processo penale: la provvisionale si chiede in ogni momento

6) Confermata la misura dell’assegno d’incollocabilità INAIL

7) Per incorrere nel reato basta l’emissione delle fatture per operazioni inesistenti

8) Alunni con disabilità più tutelati dal prossimo 8 settembre

9) Apprendistato: chiarimenti nel regime contributivo sulle ore di formazione

10) La donazione indiretta va sempre menzionata nell’atto altrimenti si paga l’imposta

 

***

1) In Gazzetta Ufficiale la legge che manda in soffitta il patto di Stabilità
Dal 2017 semplificazioni per il pareggio di bilancio imposto a regioni ed enti locali. In particolare, a semplificare i vincoli finanziari che sindaci, presidenti di provincia e governatori devono rispettare, mandando definitivamente in soffitta il vecchio patto di Stabilità, è la legge 164 del 12 agosto 2016, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 201 del 29 agosto 2016. Il provvedimento modifica la legge 243/2012 e prevede un unico obiettivo costituito dall’equilibrio tra entrate e spese finali in termini di sola competenza, l’inclusione del fondo pluriennale vincolato nel saldo e l’introduzione di un doppio mercato, a livello regionale e nazionale, per il finanziamento delle spese in conto capitale mediante debito e avanzo di amministrazione. Inoltre, arrivano sanzioni più “razionali” per chi sfora.
La legge affronta anche la questione del fondo pluriennale vincolato, ossia della copertura degli investimenti già finanziati che richiedono più anni per essere portati a compimento.
Di rilievo anche l’ulteriore correttivo che affianca al meccanismo di solidarietà su base regionale per consentire il ricorso al debito e (altra novità) l’applicazione dell’avanzo di amministrazione per gli investimenti, un analogo meccanismo di livello nazionale.

******

2) Sisma centro-Italia: bloccato il pagamento delle rate del mutuo
Ordinanza in Gazzetta Ufficiale: Sospeso il pagamento delle rate del mutuo per le vittime del sisma che ha colpito il centro Italia. L’ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha disposto che – nei comuni individuati dal Consiglio dei Ministri del 25 agosto 2016 – i soggetti titolari di mutui relativi agli edifici distrutti o resi inagibili anche solo parzialmente oppure titolari di mutui relativi alla gestione di attività di natura commerciale ed economica svolte nei medesimi edifici, possono chiedere la sospensione del mutuo, presentando un’ autocertificazione del danno subito.
E’ stata, infatti, pubblicata, nella Gazzetta Ufficiale n. 201 del 29 agosto 2016, l’ordinanza n. 388 del 26 agosto 2016 della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Protezione Civile, riguardante i primi interventi urgenti di protezione civile conseguenti all’eccezionale evento sismico che ha colpito il territorio delle Regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo il 24 agosto 2016.
L’art. 7 del provvedimento prevede la sospensione dei mutui per tutti quei soggetti residenti o aventi sede legale e/o operativa nei comuni individuati dal Consiglio dei Ministri del 25 agosto, che sono stati colpiti dal terremoto del 24 agosto, costituendo l’evento sismico causa di forza maggiore che consente, secondo il Codice civile, la sospensione dal pagamento dei mutui.
In particolare, è stato stabilito che – a causa del grave disagio socio-economico – i soggetti titolari di mutui relativi agli edifici distrutti o resi inagibili anche parzialmente o riguardanti la gestione di attività di natura commerciale ed economica svolte nei medesimi edifici, presentando un’autocertificazione del danno subito…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it