School bonus, ripasso dell’agevolazione: bonus fiscale per le erogazioni liberali a favore delle scuole

di Federico Gavioli

Pubblicato il 2 luglio 2016

a grande richiesta dei nostri lettori pubblichiamo un ripasso dell'agevolazione fiscale cosiddetta school bonus: il credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro a favore delle scuole

ragNella G.U. del 23 maggio 2016, è stato pubblicato il D.M. 8 aprile 2016, in vigore dal 24 maggio 2016, con cui sono state fornite le disposizioni attuative del c.d. school bonus di cui all’art. 1, cc. 145-150, legge n. 107/2015.

La legge 107/2015 (“Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione”), pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 15 luglio 2015, prevede la novità di un bonus fiscale per le erogazioni liberali a favore degli istituti del sistema nazionale di istruzione.

L’agevolazione cd. school bonus ricalca la disciplina dell’art bonus che, come è noto, riconosce un credito di imposta per favorire le erogazioni liberali, effettuate esclusivamente in denaro, a favore del turismo e della cultura.

Il decreto attuativo disciplina:

a) le modalità di versamento all'entrata del bilancio dello Stato delle erogazioni liberali in denaro destinate agli investimenti in favore di tutti gli istituti del sistema nazionale di istruzione, per la realizzazione di nuove strutture scolastiche, la manutenzione e il potenziamento di quelle esistenti e per il sostegno a interventi che migliorino l'occupabilità degli studenti al fine del conseguente riconoscimento del credito di imposta;

b) le modalità di assegnazione alle istituzioni scolastiche, che risultino destinatarie delle erogazioni liberali.

Il credito d'imposta è rico