INPS - Il calcolo delle sanzioni civili

È di fondamentale importanza, alla luce dei criteri per valutare la regolarità contributiva, che, ove dovuti, gli importi a titolo di sanzione siano stati versati nella misura corretta. La materia attualmente è disciplinata dall’articolo 116, comma 8°, della Legge n. 388/2000 (la “Legge finanziaria 2001”) e prevede sostanzialmente due diversi regimi sanzionatori, da calcolarsi in ragione d’anno, pari al:

tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali dell’Eurosistema (ORP) maggiorato di 5,5 punti, fino al 40% dell’importo dei contributi o premi non corrisposti entro la scadenza di legge, da applicarsi nel caso di  «omissione contributiva» (lettera A) o oggettive incertezze connesse a contrastanti orientamenti giurisprudenziali o amministrativi sulla ricorrenza dell’obbligo contributivo, successivamente riconosciuto in sede giudiziale o …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it