I tramezzini da spiaggia del Commercialista Gastronomico

rimini-promo-ct-1Dato che nonostante tutto è estate, e che anche i commercialisti si meritano una pausa, il team del Commercialista Telematico (e gastronomico) ha testato in spiaggia a Rimini alcuni ottimi tramezzini.

In fondo cosa c’è di più estivo di una gita in spiaggia e di un picnic con gli amici e con la famiglia…?

E’ vero che forse oggi l’usanza del picnic in spiaggia è desueta, ma rimane pur sempre un momento di aggregazione e divertimento.

Inoltre i tramezzini possono anche essere utilissimi per una veloce pausa pranzo in ufficio, in questo periodo di carico lavorativo

Cosa serve per un buon tramezzino?

L’ingrediente fondamentale è il pane. Ovviamente ci serve un buon pane da tramezzino. Anche se bistrattato il pane da tramezzino è utilizzatissimo e non esiste solo nelle confezioni da supermercato, ma si trova anche nei forni.

Ai nostri fini è importante che il pane abbia una certa consistenza e non si sbricioli troppo facilmente. Ovviamente i nostri tramezzini avranno forma triangolare, quindi dovremmo essere abili nel taglio delle fette.

Poi ci serve il ripieno…

Ecco le istruzioni per un tramezziono ottimo e gustoso

quantità per 2 persone (circa 6/7 tramezzini).

– 2 uova (ben) sode grandi (bollire almeno 8 minuti)

– 1 scatola di tonno al naturale da 135/150 gr.

sminuzzare uova e poi sminuzzare il tonno, il più possibile. al composto aggiungere:

– un po’ di olio extravergine di oliva

– un po’ di sale

– un po’ di pepe (veramente poco)

amalgamare il tutto con forchetta, pestando gli ingredienti. Poi aggiungere:

– maionese a piacimento (almeno 4 cucchiaini pieni)

amalgamare di nuovo e poi aggiungere:

– 7/8 pomodorini ciliegini piccoli spezzettati (più sono piccoli e sminuzzati i mezzi meglio è).

amalgamare e mescolare bene il tutto. Stendere il composto sopra il pane da tramezzino (meglio quello rettangolare lungo) riempiendo bene e aggiungere (se si gradisce) una fettina di lattuga. coprire con altra fetta di pane. premere leggermente e ritagliare da ogni filone 4 tramezzini più piccoli rettangolari.

avvolgere nella pellicola trasparente, portare in spiaggia e buon appetito!

Le varianti?

Le varianti sono infinite, in fondo il nostro è solo un suggerimento. Potremmo riassumere così: ad ogni tramezzino il suo ripieno.

E da bere?

Come canta Paolo Conte, “una birra fa gola di più in un giorno appiccicoso di caucciù”. Però volete mettere lo stile di portarsi in spiaggia un secchiello da ghiaccio ed una buona bottiglia di bianco?

Visto che siamo quasi a metà luglio: buona spiaggia a tutti.

16 luglio 2016

Carlo Rufo Spina, Nadìa Toni, Luca Bianchi


Partecipa alla discussione sul forum.