Gerico incappa nelle rimanenze di magazzino: ecco le soluzioni operative

Pubblicato il 22 luglio 2016

alcune valutazioni sulle anomalie da Gerico e le rimanenze di magazzino

L’Agenzia delle Entrate sta inviando in questi giorni le comunicazioni per il periodo d’imposta 2014, con le quali avvisa i contribuenti dalle irregolarità intercettate attraverso il controllo automatico. Tra le anomalie rilevate vi sono anche quelle inerenti alle rimanenze di magazzino. L’attività di monitoraggio sul magazzino da parte delle Entrate avviene attraverso la verifica dei valori indicati nel quadro F (dati contabili) del modello degli studi di settore. Spesso alcune delle anomalie riscontrate sono imputabili a meri errori contabili, ma di tutt’altra importanza è l’anomalia riscontrata sull’incoerenza nella gestione del magazzino, il cui controllo scatta quando l’indice di normalità «Durata delle scorte» si presenta superiore al livello standard misurato dallo studio di settore.

Anche il magazzino non coerente rischia di incappare nelle lettere di anomalia sugli studi di settore. Allo stato attuale, infatti, l’attività di controllo dell’Agenzia esercitata con l’ausilio degli studi di settore si sviluppa su più livelli. E non più soltanto attraverso l’analisi della congruità de