Il Modello 770 si presenta entro il 22 agosto 2016 – Diario quotidiano del 15 luglio 2016

Pubblicato il 15 luglio 2016

1) Canone Rai: in caso di passaggio da un fornitore ad un altro (switch) non occorre fare nulla
2) SCIA “unica” e nuova Conferenza dei servizi: decreti Gazzetta Ufficiale
3) Se l’attività professionale svolta non è remunerativa ok all’accertamento induttivo
4) Start-up: a breve disponibile la piattaforma informatica per il deposito del modello standard (senza notaio)
5) TFR: coefficiente di rivalutazione di giugno 2016
6) Presentazione del Modello 770/2016 entro il 22 agosto 2016
7) Dal MEF chiarimenti sull’esenzione dei terreni agricoli, fusione di comuni (C.M. n. 9/1993 – errata classificazione)
8) Relazione sulla riforma costituzionale
9) Lidi balneari: la Corte europea boccia le proroghe alle concessioni
10) La vittoria del coobbligato con il Fisco vale anche per il contribuente rimasto inerte
 
diario-quotidiano-articoli-8Indice: 1) Canone Rai: in caso di passaggio da un fornitore ad un altro (switch) non occorre fare nulla 2) SCIA “unica” e nuova Conferenza dei servizi: decreti Gazzetta Ufficiale 3) Se l’attività professionale svolta non è remunerativa ok all’accertamento induttivo 4) Start-up: a breve disponibile la piattaforma informatica per il deposito   del modello standard (senza notaio) 5) TFR: coefficiente di rivalutazione di giugno 2016 6) Presentazione del Modello 770/2016 entro il 22 agosto 2016 7) Dal MEF chiarimenti sull’esenzione dei terreni agricoli, fusione di comuni (C.M. n. 9/1993 – errata classificazione) 8) Relazione sulla riforma costituzionale 9) Lidi balneari: la Corte europea boccia le proroghe alle concessioni 10) La vittoria del coobbligato con il Fisco vale anche per il contribuente rimasto inerte  
  1) Canone Rai: in caso di passaggio da un fornitore ad un altro (switch) non occorre fare nulla Niente problemi per chi cambia fornitore di luce durante l’anno. A far pagare nella bolletta senza “traumi economici” ci pensano direttamente i due gestori. E’ questo uno dei chiarimenti contenuto nel comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate n. 140 del 13 luglio 2016. Canone Rai, dal 13 luglio 2016 sul sito dell’Agenzia le nuove Faq sull’addebito in bolletta: Cosa succede se cambio il fornitore di energia elettrica nel corso dell’anno? Come devo comportarmi se attivo un’utenza elettrica residenziale, ma non ho la tv? Che devo fare se sono titolare di più utenze elettriche? Sono solo alcune delle domande a cui l’Agenzia risponde con le nuove Faq sul pagamento del canone tv ad uso privato, disponibili da mercoledì sul sito www.agenziaentrate.gov.it. Si tratta di taluni quesiti che si focalizzano sul chiarimento di dubbi e problematiche legati alla fase di addebito del canone nelle fatture elettriche a partire dal mese di luglio. Come avviene l’addebito in presenza di più contratti o in caso di voltura Verrà addebitato un solo contratto di fornitura elettrica di tipo domestico residenziale. Se una persona è titolare di due utenze di questo tipo, il canone sarà presente sul contratto più recente. Maggiore chiarezza anche sui casi di voltura dell’utenza elettrica: se si cede l’unica fornitura di cui si è titolari, le rate mancanti del canone dovranno essere versate col modello F24. Chi invece diventa titolare di un’utenza solo a seguito della voltura, troverà il canone nella prima fattura elettrica utile. Se si era in possesso di una tv già prima dell’attivazione, l’eventuale importo non addebitato deve essere pagato con F24. Cambio del fornitore nel corso dell’anno In caso di passaggio da un fornitore ad un altro (switch) non occorre fare nulla: le rate del canone saranno addebitate dalle due imprese elettriche secondo i periodi di rispettiva titolarità del contratto.   ******   2) SCIA “unica” e nuova Conferenza dei servizi: decreti Gazzetta Ufficiale Sulla Gazzetta Ufficiale n. n. 162 del 13 luglio 2016, sono stati pubblicati due decreti che fanno