Studi di settore non applicabili in caso di affitto azienda

Questa notizia fa parte del Diario del 30 giugno 2016
Sono escluse dalla disciplina delle società di comodo quelle società che risultano congrue e coerenti ai fini degli studi di settore, anche per effetto di adeguamento nel Modello Unico 2016.
Per quanto riguarda il requisito della coerenza occorre che la società risulti “coerente” nei confronti di tutti gli indicatori. Capita che la società che concede in affitto l’azienda, mantenendo la proprietà dei beni, continua ad avere iscritti nell’attivo del proprio bilancio i relativi asset di bilancio, sui quali vanno applicati i relativi coefficienti di rivalutazione (ad es. 6% nel caso di immobili).
Qualora l’indicatore di coerenza risulta “non calcolabile”, la società pare che venga comunque ritenuta coerente agli studi di settore. Sono altresì escluse dalla disciplina relativa alla perdita sistematica, le società che, almeno per un anno del quinquennio di osservazione, risultino congrue (anche per adeguamento) e coerenti agli studi di settore.
La segnalazione di tale condizione va indicata nel codice 11 nei campi previsti nell’apposito quadro presente in Unico SP e SC. Se viene indicato il codice 11 nel rigo RS116 il resto del prospetto non va compilato.
L’Agenzia delle Entrate, con la C.M. 28/E/2015, ha precisato che in presenza di una causa di inutilizzabilità degli studi di settore l’eventuale congruità e coerenza agli studi di settore non rileva ai fini della disapplicazione delle società di comodo. Il D.M. 11 febbraio 2008 all’art. 5, comma 2-bis, stabilisce che sussiste una causa di inutilizzabilità degli studi settore per i soggetti che esercitano in maniera prevalente l’attività contraddistinta dal codice 68.20.02 “affitto di aziende”.
Affitto azienda
Operando una causa di inutilizzabilità l’eventuale congruità e coerenza agli studi di settore non rileva ai fini della disapplicazione della disciplina delle società di comodo.
Questo poiché in tale ipotesi il risultato degli studi di settore non garantisce adeguati livelli di attendibilità, quindi se da un lato non possono essere utilizzati per un’attività di accertamento, sono utilizzabili per selezionare i contribuenti da assoggettare al controllo, dall’altro lato non possono garantire una causa di esclusione dalla disciplina delle società di comodo.
I soggetti che esercitano l’attività di affitto di aziende in maniera prevalente sono tenuti a:
– indicare il codice 12 nell’apposito rigo nei quadri RF1/RG1 del modello Unico 2016;
– compilare il modello studi di settore (WG40U) ed effettuare il conteggio dei ricavi stimati dal software Ge.ri.co.;
– non indicare nel rigo RF29 del modello studi di settore, il valore dei beni mobili strumentali concessi in affitto.
– non compilare il quadro V del modello studi di settore, poiché l’inutilizzabilità dello studio di settore è desumibile dal codice attività indicato in Unico.
Affitto di azienda unica
Diversa è, invece, la situazione (disciplina degli studi di settore) nel caso in cui una società conceda in affitto l’unica azienda.
In tale ipotesi ci si trova infatti, di fronte a una causa di esclusione dagli studi di settore trattandosi di un periodo non normale di svolgimento dell’attività.
Nel modello Unico 2016 le conseguenze dichiarative ai fini studi di settore sono le seguenti:
– nel quadro RF/RG di Unico 2016 deve essere indicata la causa di esclusione contraddistinta dal codice 7;
– nel rigo RF29 del modello studi di settore non si deve indicare il valore dei beni mobili strumentali concessi in affitto;
– il quadro V del modello studi di settore non deve essere compilato, in quanto – l’inutilizzabilità dello studio di settore è desumibile dal codice attività indicato in Unico;
– nelle note aggiuntive di Ge.ri.co. devono essere fornite le opportune specificazioni per rendere informata l’Amministrazione finanziaria delle motivazioni in base alle quali il periodo d’…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it