Enti non commerciali: riforma pubblicata nella Gazzetta Ufficiale

Pubblicato il 21 giugno 2016

E’, dunque, ufficiale la legge delega per la Riforma del Terzo settore. Il legislatore ha previsto un complesso sistema di interventi in ordine alla revisione e al riordino delle misure di carattere economico, finanziario e fiscale che dovranno consentire alle imprese del “non profit” di svolgere il ruolo di elemento propulsore per il rilancio degli investimenti e dell’occupazione. Spetta ora al Governo l’emanazione dei decreti legislativi che consentano il riordino e l’armonizzazione della disciplina tributaria di imprese sociali, associazioni di volontariato, fondazioni, consorzi, cooperative sociali e Onlus.
E’ ora, ufficiale, l’inizio della riforma degli enti non commerciali. Questo grazie all’avvenuta pubblicazione, nella Gazzetta Ufficiale n. 141 del 18 giugno 2016, della Legge delega n. 106 del 6 giugno 2016. E’, dunque, ufficiale la legge delega per la Riforma del Terzo settore. Il legislatore ha previsto un complesso sistema di interventi in ordine alla revisione e al riordino delle misure di carattere economico, finanziario e fiscale che dovranno consentire alle imprese del “non profit” di svolgere il ruolo di elemento propulsore per il rilancio degli investimenti e dell’occupazione. Spetta ora al Governo l’emanazione dei decreti legislativi che consentano il riordino e l’armonizzazione della disciplina tributaria di imprese sociali, associazioni di volontariato, fondazioni, consorzi, cooperative sociali e Onlus. Il legislatore ha operato secondo finalità volte a promuovere gli investimenti ad impatto sociale e occupazionale, ampliare gli strumenti finanziari per l’accesso al mercato dei capitali, riordinare il sistema della fiscalità di vantaggio, determinare le modalità di rendicontazione, verifica, controllo e informazione ispirate alla tra