Diario quotidiano del 9 giugno 2016: alcuni motivi per cui è necessario prorogare le scadenze di Unico

Pubblicato il 9 giugno 2016

1) E’ caos nelle scadenze fiscali 2016: occorre proroga
2) Ritrovamento di contabilità “in nero”: scatta il sequestro
3) Accertamento fiscale prima dei 60 giorni, valido?
4) Gazzetta Ufficiale: ok alla franchigia Iva per i servizi accessori
5) Agricoltura: il decreto con le retribuzioni medie giornaliere
6) In arrivo il codice fiscale europeo “unico”
7) Canone Rai in bolletta: oltre 800 mila chiedono l’esenzione
8) Mobile: dall’Inps online tre nuovi servizi
9) Incentivi per l’assunzione dei lavoratori in mobilità: chiarimenti
10) Gestioni artigiani/commercianti e Gestione Separata INPS: guida alla compilazione del quadro “RR” del Modello Unico 2016 e al versamento dei contributi dovuti
 
ragIndice: 1) E’ caos nelle scadenze fiscali 2016: occorre proroga 2) Ritrovamento di contabilità “in nero”: scatta subito il sequestro 3) Accertamento fiscale prima dei 60 giorni valido? 4) Gazzetta Ufficiale: ok alla franchigia Iva per i servizi accessori 5) Agricoltura: in G.U. anche il decreto con le retribuzioni medie giornaliere 6) In arrivo il codice fiscale europeo “unico” 7) Canone Rai in bolletta: oltre 800 mila chiedono l’esenzione, audizione parlamentare del direttore delle Entrate 8) Mobile: dall’Inps online tre nuovi servizi 9) Incentivi per l’assunzione dei lavoratori in mobilità: chiarimenti sullo sgravio 10) Gestioni artigiani/commercianti e Gestione Separata INPS: guida alla compilazione del quadro “RR” del Modello Unico 2016 e al versamento dei contributi dovuti  
  1) E’ caos nelle scadenze fiscali 2016: occorre proroga I commercialisti sono allo stremo. Proprio a corto d’ossigeno a causa delle tante scadenze fiscali. Non c’è la fanno più. Per questo occorre una proroga ed una revisione a regime del calendario fiscale per i vari periodi d’imposta. Questo anche in attesa di un provvedimento di semplificazione che magari cominci a togliere tutte quelle scadenze create (e duplicate) in questi ultimi anni dai vari legislatori che sono succeduti ai vari governi, che per ragioni di cassa (ed altra varie problematiche più o meno giuste) hanno duplicato (o triplicato) gli adempimenti fiscali nel nostro paese. Con il comunicato stampa, datato 6 giugno 2016, l’Anc fa sapere di avere scritto al ministro padoan: in pieno caos scadenze, la proroga per unico è necessaria. Il Presidente dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha inviato una lettera aperta al Ministro delle Finanze, Pier Carlo Padoan, dove si evidenzia il grave disagio che i 110 mila commercialisti in Italia stanno vivendo in questo momento. Oltre alla pioggia di avvisi ai contribuenti per anomalie sugli studi di settore 2012-2014, operazione, questa, che denota un tempismo “diabolico”, in pieno periodo dichiarativo, l’ANC evidenza che il “posticipo della scadenza dell’invio del modello 730 al 22 luglio….si va a sommare al termine del versamento del 16 luglio, previsto per il modello Unico, a quello del 31 luglio del modello 770 e al carico di lavoro derivante dalle novità relative al calcolo delle imposte IMU e TASI”. Inoltre, prosegue Cuchel “a questo si aggiunge il ritardo con il quale il software Gerico verrà rila