Diario quotidiano del 13 giugno 2016: in arrivo la stretta sui voucher

 

Indice:

 

1) Commercialisti: potranno divenire delegati alle vendite giudiziarie solo se iscritti nell’elenco tenuto dal Tribunale

2) Decreto banche: approvato il maxiemendamento

3) Per il ritardo nella dichiarazione dei redditi paga il contribuente e non l’intermediario

4) Appuntamento IMU del 16 giugno 2016: attenzione al doppio versamento

5) Pubblico impiego: Legge Fornero inapplicabile per i licenziamenti

6) Lavoratori prossimi alla pensione: come passare al part-time

7) L’estratto di ruolo equivale alla notifica della cartella

8) Quali sanzioni amministrative applicare al comparto agricolo

9) Jobs act: é stretta sui voucher

10) Disponibili gli elenchi dei soggetti che hanno chiesto di accedere al beneficio del 5 per mille dopo i termini per l’iscrizione

 

 

1) Commercialisti: potranno divenire delegati alle vendite giudiziarie solo se iscritti nell’elenco tenuto dal Tribunale

I professionisti potranno divenire delegati alle vendite giudiziarie solo se iscritti nell’elenco tenuto dal Tribunale. I commercialisti non dovranno più rivolgersi presso il proprio Ordine professionale di appartenenza.

Iscrizione nell’elenco del tribunale

Dunque, ai professionisti, per essere delegati alla vendita dei beni pignorati, servirà l’iscrizione in un registro tenuto presso ogni tribunale.

Per far parte dell’elenco dei professionisti ammessi alla vendita di beni pignorati bisognerà essere iscritti in uno specifico elenco tenuto presso ogni Tribunale. È questo l’effetto di un emendamento parlamentare, approvato il 9 giugno 2016 con fiducia dal Senato, insieme alla legge di conversione del cosiddetto “decreto banche”.

Cambiano dunque gli elenchi per la delega alle vendite giudiziarie, con nuovi obblighi i capo ai professionisti. Questi ultimi, infatti, per potersi iscrivere al suddetto registro, dovranno assolvere a uno specifico obbligo di formazione, che a sua volta verrà definito con un decreto del ministero della Giustizia, di prossima emanazione (dovrebbe giungere entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto legge). L’adempimento dell’obbligo di formazione sarà oggetto di verifica.

La tenuta dell’elenco e l’esercizio della vigilanza sugli iscritti sarà garantita da apposite commissioni costituite presso le Corti di appello. I membri della Commissione (il cui incarico avrà una durata di tre anni e potrà essere rinnovato una sola volta) non riceveranno alcuna indennità o retribuzione a carico dello Stato, né ad alcun tipo di rimborso spese.

Tale commissione provvederà anche alla valutazione delle domande di iscrizione e all’adozione dei provvedimenti di cancellazione dall’elenco.

La Scuola superiore della magistratura dovrà elaborare le linee guida generali per la definizione dei programmi dei corsi di formazione e di aggiornamento, sentiti il Consiglio nazionale forense, il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili e il Consiglio nazionale notarile.

In casi particolari l’incarico può essere conferito a soggetti non iscritti in nessun elenco.

Il provvedimento con il quale viene conferito l’incarico al professionista delegato alla vendita dovrà comunque essere indicate analiticamente i motivi della scelta.

I professionisti che verranno cancellati dall’elenco non potranno essere reinseriti nel triennio in corso e nel triennio successivo.

Il provvedimento è ora passato alla Camera e dovrà essere approvato in via definitiva entro la fine del mese.

 

******

 

2) Decreto banche: approvato il maxiemendamento

Il Senato della Repubblica il 9 giugno 2016 ha approvato il decreto banche che è ora passato alla Camera dei deputati.

Approvato il maxiemendamento interamente sostitutivo del ddl n. 2362 di conversione del D.L. 3 maggio 2016, n. 59, recante disposizioni urgenti in materia …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it