Studio dei commercialisti sulle valutazioni economiche strategiche per la libera professione

Pubblicato il 16 maggio 2016

un documento recante l’indagine sull’attività professionale del commercialista
Questa notizia fa parte del Diario del 16 maggio 2016

Il CNDCEC, il 13 maggio 2016, ha pubblicato, sul proprio sito internet, un documento recante l’indagine sull’attività professionale del commercialista: le valutazioni. Si tratta di un questionario statistico riportante le risposte date dagli iscritti all’Albo dei commercialisti.

Il comunicato stampa del 13 maggio 2016 che accompagna tale documento afferma che la specializzazione nella materia è ancora limitata, ma per la stragrande maggioranza dei commercialisti italiani (95%) le valutazioni economiche sono comunque già parte integrante della loro attività professionale. E’ il dato principale che emerge da una indagine realizzata da Consiglio e Fondazione nazionali dei commercialisti, su un campione di quasi 1300 iscritti alla categoria. Un questionario orientato a definire il ruolo, le peculiarità e le esigenze dei commercialisti in relazione all’ambito delle “valutazioni economiche” nel loro insieme. Non solo, dunque, a quelle d’azienda, bensì a tutti i processi di valutazione, come, per esempio, le valutazioni di titoli, le valutazioni immobiliari e degli strumenti finanziari, le stime di patrimoni in ge