Modello Unico 2016: quadri per soggetti forfettari

di Luca Bianchi

Pubblicato il 31 maggio 2016

il quadro LM di Unico 2016 per i contribuenti forfettari
Questo articolo fa parte del diario del 31 maggio 2016

In relazione agli adempimenti dichiarativi, i contribuenti che hanno aderito al regime forfetario nel 2015, devono anche compilare il quadro RS di Unico PF 2016 relativo alle informazioni supplementari, e questo in barba alle tanto decantate semplificazioni contabili, considerato che si tratta di un regime agevolato.

Peraltro, l’Agenzia delle entrate, con la circolare n. 10/E/2016, ha fornito le indicazioni riguardo le modalità attraverso le quali fornire tali indicazioni.

Quadro LM Sez. II: ricavi e compensi

L’art. 1, comma 64, Legge n. 190/2014 prevede che il reddito imponibile sia determinato applicando all’ammontare dei ricavi o compensi percepiti il coefficiente di redditività previsto in relazione al codice ATECO che contraddistingue l’attività esercitata.

La sezione II del quadro LM, riservata ai contribuenti forfetari, dovrà essere compilata indicando a partire dal rigo LM22:

in colonna 1 il codice attività. Nel caso di svolgimento di più attività contraddistinte da diversi codici ATECO:

se le attività rientrano nel medesimo gruppo, deve essere indicato il codice ATECO relativo all’attività prevalente;

se le attività rientrano in differenti gruppi, occorre compilare un rigo distinto indicando il codice ATECO della seconda attiv