Diario quotidiano del 27 maggio 2016: regime speciale MOSS e prestazioni di servizi elettronici

 

Indice:

1) Revoca del blocco attività dell’impresa entro sei mesi

2) Chi compra l’auto nuova ha ancora diritto a chiedere il certificato cartaceo

3) Premi di produttività: disciplina operativa

4) Riscossione con Modello “F24 EP” dell’IMIS: codici tributo confermati

5) Riforma degli enti non profit: si attende ora solo l’approvazione definitiva, le associazioni dovranno pubblicare i bilanci sul web

6) Srl: versamenti iniziali in contanti o con assegni

7) Il fondo patrimoniale non blocca l’ipoteca

8) Chiusura automatica per le partite Iva inattive, scompare l’obbligo de modello F24 telematico

9) Prestazioni di servizi elettronici e regime speciale cd. MOSS: chiarita la territorialità Iva

10) Maggiorazione del 40% del costo di acquisizione dei beni materiali strumentali nuovi (c.d. “super ammortamento”): pubblicata la circolare delle Entrate

 

 

1) Revoca del blocco attività dell’impresa entro sei mesi

Sanzioni per revoca del blocco attività d’impresa, 6 mesi per versare. Il Ministero del Lavoro, con la nota prot. n. 10084/2016, ha risposto ad alcune direzioni territoriali del lavoro (Dtl) in merito all’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività d’impresa (art. 14, comma 1, del Tu sicurezza Dlgs n. 81/08).

Il provvedimento si applica ai datori di lavoro che:

a) impiegano personale non risultante dalla documentazione obbligatoria in misura pari o superiore al 20% del totale lavoratori presenti sul luogo di lavoro, salvo che il lavoratore irregolare risulti l’unico occupato dall’impresa; oppure
b) abbiano commesso gravi e reiterate violazioni in materia di sicurezza sul lavoro.

Allo scadere del termine di 6 mesi, concesso per versare le sanzioni dovute, l’importo che non sia stato versato diviene immediatamente esigibile. Il provvedimento di revoca della sospensione che accoglie l’istanza di pagamento dilazionato, a tale scadenza, acquista efficacia di titolo esecutivo.

Per conseguenza, dal giorno successivo alla scadenza dei 6 mesi iniziano a decorrere gli interessi legali.

Le pratiche di sospensione dovranno essere trasmesse all’ufficio legale e contenzioso che ha sede nel luogo di accertamento dell’illecito entro un termine massimo di un mese dalla scadenza del semestre.

******

 

2) Chi compra l’auto nuova ha ancora diritto a chiedere il certificato cartaceo

Chi compra l’auto nuova ha ancora diritto a chiedere il certificato di proprietà in forma cartacea.

Lo ha deciso il Tar del Lazio, con la sentenza n. 5872 del 18 maggio 2016, che ha annullato la circolare dell’ACI che non consentiva al titolare dell’auto di avere anche il vecchio certificato cartaceo su richiesta; la semplice attestazione di presentazione di formalità, in determinati casi, potrebbe non essere sufficiente.

Nonostante il passaggio al digitale, gli automobilisti potranno continuare a ottenere, su richiesta, anche il vecchio certificato di proprietà auto in formato cartaceo: E’ stata infatti appena annullata, dal Tar Lazio, la circolare dell’Aci che aveva sancito l’abolizione totale della carta a cui viene sostituta l’attestazione di presentazione formalità, senza però prevedere la possibilità, a domanda dell’interessato, del precedente documento materiale.

Con la riforma del PRA (il Pubblico Registro Automobilistico) si è prevista la soppressione del cosiddetto libretto di circolazione e l’incorporazione col certificato di proprietà di ogni autoveicolo. L’Aci, con una circolare, modificando la disciplina del PRA, ha creato però un nuovo sistema di certificazione della proprietà del veicolo, costituito da una ricevuta di avvenuto espletamento di tutte le formalità, contenente un codice di accesso per la sola visualizzazione del detto certificato di proprietà. Tuttavia, secondo la neo sentenza, tale attestazione non è per niente idonea ad attestare lo stato giuridico del …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it