Diario quotidiano del 24 maggio 2016: conseguenze dell’omesso versamento delle ritenute previdenziali

Pubblicato il 24 maggio 2016

1) Procedura di negoziazione assistita: istituito il codice tributo per fruire del bonus con F24
2) Siiq: ecco il codice tributo per pagare con F24
3) Disabili: sportivi professionisti computabili
4) Conseguenze sull’omesso versamento delle ritenute previdenziali
5) Requisiti di accesso sulle prestazioni previdenziali erogate in favore dei lavoratori dello spettacolo
6) Lavoratori dello spettacolo e dello sport professionistico: sviluppo UniEmens
7) I commercialisti continuano a chiedere la proroga di Unico 2016
8) Aliquote IVA: recenti modifiche apportate dalla legge di stabilità per il 2016 e prospettive di riforma
9) I soci che risultano tali alla fine del periodo d’imposta dichiarano i redditi per tutti
10) Notifica della cartella di pagamento tramite PEC dal 1 giugno 2016
 
diario-quotidiano-articoli-9Indice: 1) Procedura di negoziazione assistita: istituito il codice tributo per fruire del bonus con F24 2) Siiq: ecco il codice tributo per pagare con F24 3) Disabili: sportivi professionisti computabili 4) Conseguenze sull’omesso versamento delle ritenute previdenziali 5) Requisiti di accesso sulle prestazioni previdenziali erogate in favore dei lavoratori dello spettacolo 6) Lavoratori dello spettacolo e dello sport professionistico: sviluppo UniEmens 7) I commercialisti continuano a chiedere la proroga di Unico 2016 8) Aliquote IVA: recenti modifiche apportate dalla legge di stabilità per il 2016 e prospettive di riforma 9) I soci che risultano tali alla fine del periodo d’imposta dichiarano i redditi per tutti 10) Notifica della cartella di pagamento tramite PEC dal 1 giugno 2016  
  Modello_F241) Procedura di negoziazione assistita: istituito il codice tributo per fruire del bonus col Modello F24 In tal modo, si permette di utilizzare in compensazione il credito d’imposta tramite F24, da presentare esclusivamente attraverso i canali telematici dell’Agenzia entratel e Fisconline. Dunque, l’Agenzia delle entrate ha istituito, con la risoluzione 40/E del 20 maggio 2016, il codice tributo “6866” per il credito d’imposta riconosciuto sui compensi corrisposti agli avvocati e agli arbitri nei procedimenti di negoziazione assistita. Introdotto dal Dl 83/2015 e reso strutturale dalla Stabilità 2016, il bonus può essere utilizzato dalle parti, per le spese di patrocinio, in caso di successo della negoziazione o di conclusione dell’arbitrato con lodo, fino a concorrenza di 250 euro, a decorrere dal 1° gennaio 2016. Il credito d’imposta, utilizzabile in compensazione presentando il modello F24 tramite i servizi Entrate e Fisconline, non deve eccedere l’importo previsto dal ministero della Giustizia, pena lo scarto dell’operazione. In alternativa, le persone fisiche non titolari di reddito d'impresa o di lavoro autonomo possono utilizzare il credito spettante, in diminuzione delle imposte dovute in base alla dichiarazione. In sede di compilazione del modello, il codice tributo è esposto nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati”, oppure, nel caso di riversamento dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”.   ******   2) Siiq: ecco il codice tributo per pagare col Modello F24 L’Agenzia delle entrate, con la risoluzione n. 41/E del 20 maggio