Dialogo con le Entrate per le anomalie da studi di settore

Pubblicato il 23 maggio 2016

Larga parte dei contribuenti hanno accolto l’invito dell’Amministrazione finananziaria a regolarizzare la propria posizione correggendo, di fatto, il proprio comportamento fiscale

Questa notizia fa parte del diario del 23 maggio 2016

Larga parte dei contribuenti hanno accolto l’invito dell’Amministrazione finananziaria a regolarizzare la propria posizione correggendo, di fatto, il proprio comportamento fiscale.

Lo rende noto l’Agenzia delle entrate, con il comunicato n. 102 del 20 maggio 2016.

Condivisione dati, trasparenza e dialogo collaborativo con i contribuenti soggetti agli studi di settore. A 11 mesi di distanza dall’invio di 190mila comunicazioni di anomalie nei dati dichiarati ai fini degli studi, è tempo di un primo bilancio di primavera, anche se l’operazione non è ancora giunta a conclusione. Dei 117.372 contribuenti esaminati, 10