Diario quotidiano del 30 marzo 2016: l’esonero contributivo 2016 per le nuove assunzioni

Pubblicato il 30 marzo 2016

benefici sul gasolio per uso autotrazione utilizzato nel settore del trasporto: nota delle Dogane; regime del margine: la fattura da sola non basta; sl via la seconda stagione delle dichiarazioni precompilate; normativa in materia di ammortizzatori sociali in deroga; esonero contributivo per le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato effettuate nell’anno 2016; come impattano i nuovi principi di revisione ISA Italia sulla relazione unitaria?: documento del CNDCEC spiega tutto; modificato il modello da inviare alla DTL; deduzione dei costi sui carburanti vincolata a rigidi schemi; liti amministrative: regole in G.U.; certificato medico per infortunio o malattia professionale non più obbligo del datore di lavoro
Indice:   1) Benefici sul gasolio per uso autotrazione utilizzato nel settore del trasporto: nota delle Dogane 2) Regime del margine: la fattura da sola non basta 3) Al via la seconda stagione delle dichiarazioni precompilate 4) Normativa in materia di ammortizzatori sociali in deroga 5) Esonero contributivo per le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato effettuate nell’anno 2016 6) Come impattano i nuovi principi di revisione ISA Italia sulla relazione unitaria?: documento del CNDCEC spiega tutto 7) Modificato il modello da inviare alla DTL 8) Deduzione dei costi sui carburanti vincolata a rigidi schemi 9) Liti amministrative: regole in G.U. 10) Certificato medico per infortunio o malattia professionale non più obbligo del datore di lavoro  
  1) Benefici sul gasolio per uso autotrazione utilizzato nel settore del trasporto: nota delle Dogane Benefici sul gasolio per uso autotrazione utilizzato nel settore del trasporto. L’Agenzia delle Dogane, con la nota 37533 del 25 marzo 2016, si sofferma sul rimborso sui quantitativi di prodotto consumati nel primo trimestre dell’anno 2016 A tale riguardo, l’Agenzia evidenzia che, per quanto attiene ai consumi di gasolio effettuati tra il 1° gennaio e il 31 marzo dell’anno in corso, la dichiarazione necessaria alla fruizione dei benefici fiscali previsti dalla legislazione vigente dovrà essere presentata entro il 2 maggio 2016. Disponibilità del software Sul sito Internet dell’Agenzia delle Dogane, all’indirizzo www.agenziadogane.gov.it (Dogane – In un click – Accise – Benefici per il gasolio da autotrazione – Benefici gasolio autotrazione 1° trimestre 2016) è disponibile il software aggiornato per la compilazione e la stampa della dichiarazione relativa al primo trimestre 2016. Per i soggetti che non si avvalgono del Servizio Telematico Doganale – E.D.I., per il quale si rinvia al paragrafo V), si rammenta che il contenuto della dichiarazione di consumo presentata in forma cartacea e resa ai sensi degli artt. 47 e 48 del D.P.R. n. 445/2000 deve essere riprodotto su supporto informatico (CD-rom, DVD, pen drive USB) da consegnare unitamente alla medesima dichiarazione. Come precisato con la Circolare n. 125/D, del 20.06.2000, sono competenti alla ricezioni delle dichiarazioni: - per le imprese nazionali: l’Ufficio delle Dogane territorialmente competente rispetto alla sede operativa dell’impresa o, nel caso di più sedi operative, quello competente rispetto alla sede legale dell’impresa o alla principale tra le sedi operative; - per le imprese comunitarie obbligate alla presentazione della dichiarazione dei redditi in Italia: l’Ufficio delle Dogane territorialmente competente rispetto alla sede di rappresentanza dell’impresa; - per le imprese comunitarie non obbligate alla presentazione della dichiarazione dei redditi in Italia: l’Ufficio delle Dogane di Roma I. Importo rimborsabile In attuazione dell’art. 61, comma 4, del D.L. n. 1/2012, convertito, con modificazioni dalla legge n. 27/2012, tenuto conto dei rimborsi riconosciuti in ragione dei precedenti aumenti dell’aliquota di accisa sul gasolio usato come carburante, si evidenzia che la misura del beneficio riconoscibile è pari a: - € 214,18609 per mille litri di prodotto, in relazione ai consumi effettuati tra il 1° gennaio e il 31 marzo 2016. Aventi diritto, termini di presentazione della dichiarazione e modalità di fruizione del rimborso Per quanto attiene all’individuazione dei soggetti che possono usufruire dell’agevolazione in questione, si conferma che hanno diritto al beneficio sopra descritto:
  1. a) gli esercenti l’attività di autotrasporto merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 tonnellate;
  2. b) gli enti pubblici e le imprese pubbliche locali esercenti l’attività di trasporto di cui al decreto legislativo 19 novembre 1997, n. 422, e relative leggi regionali di attuazione;
  3. c) le imprese esercenti autoservizi interregionali di competenza statale di cui al Decreto Legislativo 21 novembre 2005, n. 285, le imprese esercenti autoservizi di competenza regionale e locale di cui al citato Decreto Legislativo n. 422 del 1997, le imprese esercenti autoservizi regolari in ambito comunitario di cui al Regolamento (CE) n. 1073/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009;
  4. d) gli enti pubblici e le imprese esercenti trasporti a fune in servizio pubblico per trasporto di persone.
Per ottenere il rimborso, ai fini della restituzione in denaro o dell’utilizzo in compensazione dello stesso, i soggetti di cui alle lettere a), b), c) e d) presentano, pertanto, l’apposita dichiarazione agli Uffici delle