Diario quotidiano del 25 marzo 2016: i dati delle operazioni black list rimandati a settembre

presentazione della Guida Doganale di Assonime; sistemi di garanzia dei depositi: recepita la direttiva europea; modello 730-4: comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai risultati contabili dei 730; la Srl semplificata non si addice alle società tra professionisti; Dogane: ulteriori controlli automatizzati per la corretta liquidazione dei diritti nelle operazioni di importazione; Sabatini-ter: domande dal 2 maggio 2016; UCC – modifiche ai tracciati a decorrere dal 1° maggio 2016; più tempo per l’invio dei dati black list per gli operatori: il termine slitta a settembre; Irap 2016: approvate le specifiche tecniche per regioni e province autonome; entrata in vigore del regolamento sul marchio dell’Unione europea

 

agenda-immagineIndice:

 

1) Presentazione della Guida Doganale di Assonime

2) Sistemi di garanzia dei depositi: recepita la direttiva europea

3) Modello 730-4: comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai risultati contabili dei 730

4) La Srl semplificata non si addice alle società tra professionisti

5) Dogane: ulteriori controlli automatizzati per la corretta liquidazione dei diritti nelle operazioni di importazione

6) Sabatini-ter: domande dal 2 maggio 2016

7) UCC – modifiche ai tracciati a decorrere dal 1° maggio 2016

8) Più tempo per l’invio dei dati black list per gli operatori: il termine slitta a settembre

9) Irap 2016: approvate le specifiche tecniche per regioni e province autonome

10) Entrata in vigore del regolamento sul marchio dell’Unione europea

 

 

1) Presentazione della Guida Doganale di Assonime

Assonime, con il Note e Studi 3-2016 del 24 marzo 2016, rende noto la pubblicazione delle slide illustrate dai relatori nel corso della videoconferenza di presentazione della Guida “Le regole doganali e il commercio internazionale”, di imminente pubblicazione.

L’incontro, che si è svolto il 23 marzo 2016, è stato il primo appuntamento dell’anno con IL FISCO IN DIRETTA, l’iniziativa rivolta alle imprese Associate promossa dall’Area fiscale di Assonime per approfondire e analizzare i temi fiscali più caldi del momento.

Nel corso della videoconferenza sono state presentate in anteprima le finalità, la struttura e i contenuti della Guida con la quale Assonime intende favorire un approccio più consapevole alla materia doganale per consentire alle imprese di effettuare una corretta pianificazione doganale delle operazioni con l’estero, finalizzata alla riduzione della tempistica e dei costi delle relative pratiche ed al miglioramento della competitività dei prodotti italiani su scala internazionale.

Come è stato evidenziato dai relatori, la Guida Assonime fornisce un quadro completo del sistema doganale, illustrandone le fonti e i principali istituti, esaminandone gli aspetti operativi e procedurali più salienti, presentandone le tendenze evolutive e le prospettive di sviluppo. Nel corso dell’incontro è stato anche chiarito che la Guida costituisce uno strumento di consultazione aggiornato, che contiene puntuali riferimenti alla nuova normativa di riferimento – il codice doganale dell’Unione – che troverà applicazione dal 1° maggio 2016 e che è stata illustrata, nelle sue principali finalità e caratteristiche innovative, nel corso della videoconferenza.

La Guida costituisce il punto di partenza per il futuro sviluppo dell’azione di Assonime nello specifico settore doganale. A tale proposito, al termine dell’incontro, sono state anticipate le iniziative e le attività che Assonime porrà in essere allo scopo di fornire alle Associate costanti aggiornamenti e approfondimenti sulle novità che, da maggio 2016, caratterizzeranno la materia doganale.

 

******

 

2) Sistemi di garanzia dei depositi: recepita la direttiva europea

Il 9 marzo 2016 è entrato in vigore il decreto legislativo 15 febbraio 2016, n. 30 che attua la direttiva 2014/49/UE sui sistemi di garanzia dei depositi, apportando modifiche al Testo unico bancario.

Lo rende noto Assonime nel proprio comunicato del 23 marzo 2016.

L’adesione delle banche italiane a uno dei sistemi di garanzia dei depositi è obbligatoria: la mancata adesione o l’esclusione da un sistema di garanzia comporta la revoca dell’autorizzazione all’attività bancaria. I sistemi di garanzia dei depositi tutelano i depositanti delle banche italiane aderenti, incluse le loro succursali comunitarie e, se previsto dallo statuto, anche extracomunitarie, nonché i depositanti delle succursali italiane delle banche extracomunitarie e comunitarie aderenti. Il rimborso dei depositanti delle succursali italiane di banche comunitarie è effettuato…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it