Diario quotidiano del 29 febbraio 2016: studi di settore, si attendono i correttivi sulla coerenza entro il 5 marzo

Indice:

1) Lavoratori stagionali: Irap deducibile ma solo dal 2016

2) Studi di settore: si attendono i correttivi sulla coerenza ma entro il 5 marzo 2016

3) 730 precompilato: dal 25 febbraio 2016 sul sito internet delle Entrate é disponibile il modello per opporsi all’inserimento delle spese universitarie

4) Confisca per equivalente: con delega sul conto corrente possibile il sequestro su terzi

5) Commercialisti: Road Show per l’internazionalizzazione

6) Commercialisti: da domani entra in vigore il nuovo Codice deontologico

7) S.r.l. semplificata: ammissibilità della cessione di quote a soggetti diversi da persone fisiche

8) Entro oggi la consegna del Modello CU

9) Provvedimento delle Entrate: revisione 2016 per 67 studi di settore

10) Indennità di maternità/paternità pro lavoratrici/lavoratori iscritti alla Gestione separata: chiarimenti INPS

 

 

Lavoratori stagionali: Irap deducibile ma solo dal 2016

Per gli stagionali l’Irap è deducibile: Costo dei lavoratori stagionali deducibile ai fini Irap ma solo a decorrere dal 2016, anche se riferibili a contratti stipulati nel corso del 2015.

Questa la risposta fornita, dal sottosegretario Baretta in Commissione finanze, il 25 febbraio 2016, al quesito proposto, sul tema della deduzione Irap per il costo dei lavoratori stagionali, di cui al comma 73, dell’art. 1, legge 208/2015 (Stabilità 2016).

Una recente risposta fornita dall’Amministrazione finanziaria ha precisato che il calcolo dei 120 deve intendersi come riferito ai giorni effettivi di impiego, computando anche quelli riguardanti il primo contratto di assunzione.

Per conseguenza, stante il fatto che la deduzione in commento è contenuta nella Stabilità 2016, non è possibile riconoscerla nella dichiarazione del 2016, riferibile al periodo d’imposta 2015, in presenza di un rinnovo contrattuale con il medesimo lavoratore stagionale, sebbene già assunto una prima volta nel 2015, perché la stessa è fruibile soltanto a partire dal 2016.

Questo risulta chiaramente confermato anche dalla relazione tecnica di stima alla legge di bilancio che, pur tenendo conto anche degli effetti della riduzione dell’Irap deducibile dall’imposizione diretta, stima una perdita di gettito, a partire dal 2016; da qui la conseguenza che la detta agevolazione è fruibile a partire dal 2016, anche in funzione ai contratti stipulati nel corso del 2015.

 

******

 

2) Studi di settore: si attendono i correttivi sulla coerenza ma entro il 5 marzo 2016

Si attende la collaborazione delle associazioni di categoria per definire i correttivi anticrisi necessaria. Solo se queste ultime riusciranno a fare pervenire alla Sose i dati dei loro assistiti entro il 5 marzo 2016 sarà possibile estendere l’azione dei correttivi congiunturali anche sugli esiti della coerenza economica e ottenere possibili risvolti positivi anche per gli studi di settore ai quali si applica il regime premiale. È quanto è emerso dalla riunione della Commissione degli esperti per gli studi di settore tenutasi per approvare le integrazioni e le modifiche alle analisi territoriali a livello comunale con effetto sul periodo d’imposta 2015. Per proseguire nella scaletta di marcia fissata nella seduta del 2 dicembre 2015, è dunque necessario che i dati strutturali utili alla predisposizione dei correttivi congiunturali anticrisi per l’esercizio 2015 arrivino il prima possibile all’Amministrazione finanziaria. Se tali dati non arriveranno in tempo utile o se non saranno quantitativamente e qualitativamente sufficienti per le implementazioni allo studio, difficilmente Sose potrà riuscire a realizzare quanto previsto nella suddetta riunione della commissione. Oltre al sollecito nell’invio dei dati, durante la riunione tenutasi il 24 febbraio 2015, la Commissione degli esperti ha dato il via libera agli aggiornamenti delle variabili territoriali degli studi di …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it