Diario quotidiano del 18 febbraio 2016: amministratori societari e rischio di reato di bancarotta

 

Indice:

1) Politica fiscale del governo bocciata dalla Corte dei Conti

2) CNDCEC: rinnovo cariche, si va verso la proroga dei vertici nazionali e locali

3) Reato di bancarotta fraudolenta nei confronti dell’amministratore della società

4) Società di persone: possibile azione di responsabilità verso gli amministratori

5) Srl semplificate: si possono cedere le quote a persone giuridiche

6) Disabili: nuova proroga del prospetto informativo

7) Internazionalizzazione: i commercialisti al Senato

8) Leasing immobiliare abitativo: prime osservazioni del Notariato

9) Piattaforma europea per la risoluzione online delle controversie (ODR)

10) Modificato il software di compilazione Iva/2016

 

 

1) Politica fiscale del governo bocciata dalla Corte dei Conti

La Corte dei conti boccia le linee sul settore fiscale di governo e Agenzia delle entrate. Gli strumenti legislativi e operativi messi in campo negli ultimi 18 mesi per contrastare lìevasione e stimolare la compliance non vanno nella direzione auspicata dai magistrati contabili: Dal 730 precompilato al futuro regime di fatturazione elettronica tra privati, dalla riforma delle sanzioni amministrative e penali tributarie alla nuova tornata di rateizzazioni con Equitalia per i contribuenti già decaduti. I rilievi sono contenuti nella delibera n. 19/2015/G, resa nota il 16 febbraio 2016, che ha per oggetto gli esiti del controllo eseguito nel 2014 sulla gestione delle amministrazioni dello stato.

La Corte dei Conti boccia anche il 730 precompilato

Da una delibera della magistratura contabile sugli esiti del controllo eseguito nel 2014 sulle gestioni delle amministrazioni dello Stato emerge, infatti, che la dichiarazione dei redditi precompilata non ha finora recato particolari benefici ai contribuenti interessati, che in gran parte già si avvalevano dell’opera dei Caf o del sostituto d’imposta.

Inoltre, la Corte dei Conti lancia un monito sulla fatturazione elettronica tra privati, prevista a partire dal 2017: il carattere facoltativo, si legge nella delibera, limiterà notevolmente l’effetto di emersione delle basi imponibili che la misura comporta.

Soltanto nel caso dei corrispettivi realizzati attraverso distributori automatici, la comunicazione telematica delle fatture emesse e dei corrispettivi conseguiti ha carattere obbligatorio, rileva la Corte.

 

******

 

2) CNDCEC: rinnovo cariche, si va verso la proroga dei vertici nazionali e locali

Commercialisti: Il Consiglio nazionale di categoria ha presentato richiesta al Ministero della giustizia relativamente alla possibilità di prorogare la durata dei mandati sia del Consiglio nazionale sia degli Ordini locali in scadenza al 31 dicembre 2016. Tema in merito al quale si sono riuniti lo scorso 13 febbraio a Bologna i Coordinamenti regionali degli ordini territoriali che, a meno per quanto riguarda i rappresentanti del Nord Italia, sul punto si sono espressi manifestando il loro dissenso attraverso una lettera ad hoc inviata il 16 febbraio 2016 allo stesso Consiglio nazionale. “I sottoscritti rappresentanti dei Coordinamenti regionali degli ordini territoriali”, come risulta nella lettera inviata, “in merito alla richiesta di proroga, vogliono porre in evidenza l’inopportunità di tale atto, data l’esistenza di altri temi e di altre problematiche che appaiono decisamente più incombenti e incidenti per la nostra professione e dunque esprimono”, prosegue la missiva, “il proprio dissenso in merito a tale richiesta che, semmai, sarebbe stato preferibile sottoporre al parere dell’assemblea degli Ordini territoriali al fine di condividere un giusto e costruttivo confronto”.

 

******

 

3) Reato di bancarotta fraudolenta nei confronti dell’amministratore della società

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 6336 del 16 febbraio 2016, ha stabilito che il reato di bancarotta …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it