Le conclusioni dell’Avvocato Generale aprono le porte alla falcidia dell’Iva?

di Luca Bianchi Valeria Nicoletti

Pubblicato il 23 gennaio 2016

forse si apre un nuovo capitolo nella possibilità di proporre la falcidia IVA nelle procedure di concordato preventivo dopo le recenti conclusioni dell'Avvocato Generale della comunità europea...

La Corte di Giustizia, in diverse occasioni, ha chiarito che il diritto dell’Unione impone agli Stati membri di adottare tutte le misure legislative e amministrative idonee a garantire che l’imposta sul valore aggiunto dovuta nel loro territorio sia interamente riscossa. La misura della discrezionalità di cui godono a tal proposito è limitata dall’obbligo, in primo luogo, di garantire l’effettiva riscossione delle risorse proprie dell’Unione e, in secondo luogo, di non creare disparità di trattamento sostanziali tra i soggetti passivi, all’interno di uno Stato membro