Diario quotidiano del 21 gennaio 2016: distruzione beni aziendali: niente più comunicazione al Fisco fino a € 15.000,00

Indice:

1) Bonus prima casa perso per il mancato cambio di residenza dell’immobile inagibile

2) Sicurezza sul lavoro: bando INAIL per finanziare i progetti di formazione, avviso in G.U.

3) Valide le verifiche fiscali della Direzione Regionale delle Entrate anche per il passato

4) Dichiarazione precompilata: termini e modalità trasmissione dati alla Agenzia delle entrate

5) Niente contraddittorio fisco/contribuente per gli accertamenti a tavolino: la CTR di Firenze rinvia la questione alla Corte Costituzionale

6) Distruzione beni aziendali: niente comunicazione al Fisco fino a € 15.000,00

7) Privacy: Orlandi in audizione sui dati dell’Anagrafe tributaria

8) Agenzia delle entrate: proroga dell’invio dei dati al vaglio delle strutture tecniche

9) Certificato di legislazione applicabile (A1): on line il nuovo modulo di richiesta

10) Nuova disciplina della concessione delle integrazioni salariali: competenza concessoria delle strutture territoriali dell’INPS

11) Modello F24: istituito codice tributo per l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta per la riqualificazione delle imprese alberghiere

12) EXPO Milano 2015: trattamento fiscale delle operazioni relative alla fase di smantellamento dei padiglioni espositivi

 

 

1) Bonus prima casa perso per il mancato cambio di residenza dell’immobile inagibile

Anche se la casa é inagibile, il contribuente deve comunque trasferire la residenza, altrimenti perde il bonus prima casa.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 864 del 19 gennaio 2016.

Perde, dunque, le agevolazioni sulla prima casa il contribuente che non trasferisce la residenza entro 18 mesi perché l’immobile è inagibile. La necessità di una ristrutturazione non esonera il neoproprietario dai suoi adempimenti legali. In tal modo, la Corte Suprema ha accolto il ricorso presentato dall’Agenzia delle entrate poiché il contribuente non aveva trasferito la residenza nella casa appena acquistata per l’impossibilità di andarci a vivere.

La notizia desta scalpore, tuttavia, i supremi giudici spiegano che il trasferimento della residenza può essere fatto anche quando il contribuente, di fatto, non abita la casa. L’una cosa non esclude l’altra. Nella motivazione, la Cassazione, inoltre afferma che “la causa di forza maggiore che può giustificare l’inottemperanza del contribuente all’onere di trasferire la propria residenza nel comune ove è situato l’immobile acquistato con l’agevolazione prima casa, entro 18 mesi dall’acquisto, pur potendo riferirsi alla inutilizzabilità dell’immobile acquistato con detta agevolazione, deve tuttavia essere caratterizzata dei requisiti delle non imputabilità al contribuente, della necessità e della imprevedibilità”.

 

******

 

2) Sicurezza sul lavoro: bando INAIL per finanziare i progetti di formazione, avviso in G.U.

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 14 del 19 gennaio 2016, il bando dell’INAIL che mette a disposizione ingenti fondi per il finanziamento di una campagna nazionale di rafforzamento della formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro nelle piccole, medie e micro imprese, in attuazione di quanto previsto dal DLgs. 81/2008 e successive modifiche e integrazioni.

Viene comunicato, in attuazione dell’art. 11, comma 1, lett. b), del decreto legislativo n. 81/2008 e s.m.i., l’emanazione del bando per il finanziamento di una campagna nazionale di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro:

Obiettivo

Finanziare una campagna nazionale   di   rafforzamento   della formazione prevista dalla legislazione vigente in materia di salute e sicurezza sul lavoro, destinata alle piccole, medie e micro imprese, con risorse economiche trasferite dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Destinatari

I soggetti destinatari della campagna di formazione sono:

– …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it