29 dicembre: attenzione a non omettere Unico 2015

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 21 dicembre 2015

il prossimo 29 dicembre scade il termine ultimo per inviare il modello Unico 2015 eventualmente omesso alla scadenza originaria: le sanzioni a carico di contribuenti ed intermediari, il calcolo del ravvedimento operoso, i codici tributo per il versamento, con esempi pratici...

Premessa generale

Entro il prossimo 29/12/2015 (a 90 giorni dalla scadenza del 30 settembre) è ancora possibile rettificare o presentare, in caso di mancato adempimento, il modello Unico 2015.

Nel caso di specie la dichiarazione pur essendo tardiva è considerata valida ed il contribuente/intermediario fiscale possono ricorrere alla procedura del ravvedimento operoso al fine di regolarizzare le rispettive posizioni.

Decorso tale termine (ritardo superiore ai 90 giorni) la dichiarazione è considerata omessa e l'inadempimento sarà oggetto di specifiche sanzioni (se la dichiarazione è presentata oltre i 90 giorni costituisce comunque titolo per la riscossione delle imposte in essa liquidate).

COSA DEVE FARE IL CONTRIBUENTE CHE SI ACCORGE DI NON AVERE PRESENTATO IL MODELLO UNICO 2015 ENTRO IL TERMINE DEL 30.09.2015

Come detto in precedenza entro il 29 dicembre 2015 il Contribuente può presentare una dichiarazione tardiva adottando la procedura del ravvedimento operoso con le seguenti modalità operative:

1) presentare la dichiarazione;

2) versare contestualmente una sanzione ridotta pari ad 1/10 di euro 258 ovvero 25 euro (la sanzione è dovuta per ciascuna dichiarazione ovvero redditi, Iva ed IRAP); ipotizzando pertanto un modello Unico composto da Redditi e Iva in forma unificata e modello IRAP la sanzione da versare è di 75,00; la sanzione deve essere versata con modello F 24 codice tributo 8911 anno 2015 ;

3) versare l'imposta dovuta unitamente alle sanzioni e agli interessi come disposto dalla normativa sul ravvedimento: se dalla dichiarazione tardiva risulta un’imposta dovuta l'eventuale omesso o carente pagamento delle imposte dichiarate configura la violazione di omesso, in tu