Diario quotidiano del 30 novembre 2015: i farmaci omeopatici sono detraibili anche senza prescrizione medica, basta lo scontrino

 

Indice:

1) Studi di settore 2015, disponibile il software per giustificare le anomalie

2) Principi contabili internazionali: Pubblicato regolamento nella Gazzetta Ufficiale

3) L’esclusione da Irpef vale anche per chi paga l’IMIS

4) Agricoli: Regime di esonero Iva anche per il 2016

5) Dichiarazioni tardive: il ravvedimento per l’intermediario

6) Farmaci omeopatici detraibili

7) Spese di giustizia ・contabile・: istituiti i codici per l’ufficio nel Modello F24

8) Assunzione di detenuti: ecco le modalità e termini di fruizione del credito d’imposta

9) Precisazioni dall’Inps sul calcolo della durata dell’indennità NASpI

10) Mobilità in deroga: precisazioni sui periodi di concessione di proroga di mobilità in deroga

 

1) Studi di settore 2015, disponibile il software per giustificare le anomalie

Può usarlo chi vuole comunicare informazioni o elementi giustificativi su situazioni di non congruità, non normalità o non coerenza

L’Agenzia delle entrate, il 27 novembre 2015, ha reso disponibile sul proprio sito l’applicazione web per la compilazione e l’invio delle segnalazioni relative agli studi di settore 2015.

Il software è destinato ai contribuenti che vogliono comunicare all’Amministrazione finanziaria informazioni o elementi giustificativi relativi a situazioni di non congruità, non normalità o non coerenza risultanti dall’applicazione degli studi di settore per il periodo d’imposta 2014.
Grazie all’applicativo, è inoltre possibile comunicare le cause di inapplicabilità o di esclusione dagli studi per la stessa annualità.

Nell’apposita pagina l’Amministrazione finanziaria ha pubblicato un’apposita guida per le segnalazioni, ricordando prima di tutto che, per accedere al servizio, si deve entrare nell’area riservata Entratel – Fisconline (

https://telematici.agenziaentrate.gov.it).
Nel caso in cui si svolgano le funzioni di Gestore Incaricati o di Incaricato, potrebbe essere richiesto di scegliere l’utenza di lavoro (per ulteriori dettagli si può consultare il sito di assistenza
http://assistenza.agenziaentrate.gov.it/). Il servizio è raggiungibile dal menu “Servizi per” – “Comunicare” – “Segnalazioni Studi di Settore/Unico 2015”.

Dopo aver inserito il codice PIN e aver raggiunto la pagina iniziale del servizio, per inserire una nuova segnalazione si deve utilizzare la voce Nuova presente nella pagina iniziale. Dovranno essere indicati il “Protocollo dichiarazione” e il “Progressivo protocollo” relativi al modello UNICO 2015, periodo d’imposta 2014, già trasmesso (informazioni rilevabili dalla ricevuta telematica del modello UNICO) e il codice attività ATECO relativo allo studio di settore oggetto di segnalazione. Inoltre, solo nel caso di segnalazione effettuata dall’intermediario, si dovrà indicare il codice fiscale del contribuente cui si riferisce la stessa.

2) Principi contabili internazionali: Pubblicato regolamento nella Gazzetta Ufficiale

Principi contabili internazionali: controllo congiunto, cambia l’IFRS 11.

E’ stato, infatti, pubblicato, il regolamento n. 2172 del 24 novembre 2015, nella Gazzetta Ufficiale della UE, serie L n. 307 del 25 novembre 2015.

La Commissione Europea ha omologato le modifiche al principio contabile internazionale IFRS – 11. L’IFRS 11 riguarda gli accordi a controllo congiunto ed è stato modificato dallo IASB – International Accounting Standard Board il 6 maggio 2014. Le modifiche contengono riferimenti all’IFRS 9 in tema di classificazione e valutazione di tutte le attività finanziarie che al momento non possono essere applicati poiché l’IFRS 9 non è stato adottato dall’Unione. Pertanto la Commissione precisa che qualsiasi riferimento all’IFRS 9 presente nel regolamento deve essere letto come riferimento al “corrispondente” principio contabile internazionale (International Accounting Standard) IAS 39 – Strumenti finanziari: Rilevazione e valutazione.

Il 6 maggio 2014…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it