Diario fiscale quotidiano del 26 ottobre 2015: Legge di Stabilità 2016: dal 2016 novità per le locazioni

 

 Indice:

 1) Legge di Stabilità 2016: dal 2016 novità per le locazioni

 2) Vanno sequestrate le macchinette che simulano slot e poker

 3) Casa all’asta: intervento del Notariato

 4) Chi acquista beni o servizi in buona fede potrà sempre detrarre l’Iva

 5) Finanziamenti dai soci alla società da comunicare entro il 30 ottobre 2015

 6) I giroconti risultanti dall’estratto conto bancario non sono ricavi

 7) Legge di Stabilità: dal 2016 ulteriori novità per il 730 precompilato

 8) D.L. voluntary disclosure: via libera dalla Commissione finanze

 9) Il furto delle scritture contabili non giustifica il contribuente

 10) Contenzioso tributario: è possibile conciliare anche in secondo grado

 11) Rai. Giacomelli: “Paga canone chi ha la tv, non smartphone o tablet”

 12) Indennità di maternità senza Limiti di età

 13) Legge di Stabilità 2016: smentita la super Tasi

 14) Notifica della cartella all’irreperibile valida solo con la prova dell’avvenuta affissione dell’avviso

 15) Gestione INPS Artigiani e Commercianti: pronti gli avvisi bonari rata con scadenza agosto 2015

 16) Rinnovo collegi degli Ordini professionali: imposta di bollo dell’autentica di firma apposta sulla busta   contenente la scheda di votazione

 

1) Legge di Stabilità 2016: dal 2016 novità per le locazioni

Legge di Stabilità 2016: dal 1° gennaio 2016 le comunicazione per le locazioni andranno effettuate entro 30 giorni.

Dunque, per effetto della prossima legge di stabilità, cessioni, risoluzioni e proroghe di contratti di locazione andranno comunicati, dal 1° gennaio 2016, entro 30 giorni, anziché 20.

Infatti, in base al testo provvisorio della Legge di Stabilità 2016, dal prossimo anno cambieranno i termini per la comunicazione all’Agenzia delle entrate di cessioni, risoluzioni e proroghe di contratti di locazione.

Pertanto, detti termini saranno di 30 giorni, in luogo di 20. Il D.Lgs. n. 158/2015, che ha riformato il sistema sanzionatorio tributario, ha riformato anche la disciplina sanzionatoria relativa alla risoluzione anticipata, alla cessione e alla proroga del contratto di locazione e di affitto di beni immobili, anche nell’ipotesi in cui questi siano soggetti a cedolare secca. In particolare, il decreto introduce l’espressa previsione secondo cui la comunicazione relativa alle cessioni, alle risoluzioni e alle proroghe, anche tacite, del contratto di locazione deve essere presentata entro il termine di 30 giorni all’ufficio presso cui è stato registrato il contratto di locazione. Il D.Lgs. n. 158/2015 prevede attualmente l’entrata in vigore delle nuove disposizioni dal 1° gennaio 2017, ma nel DDL Stabilità 2016 viene già previsto un anticipo al 1° gennaio 2016.

Locazioni immobiliari: imposta sostitutiva ingiusta

Un’imposta sostitutiva del 10% sulle locazioni brevi sarebbe iniqua e determinerebbe una perdita di gettito non quantificabile. Attribuire la qualifica di sostituti d’imposta agli intermediari immobiliari potrebbe invece generare problematiche connesse al fatto che molti di questi operano online con strutture non residenti in Italia.

Sono queste, in estrema sintesi, le risposte fornite il 22 ottobre 2015 dall’Amministrazione finanziaria a un question time (n. 5-06730) presentato presso la VI commissione finanze della Camera.

Gli onorevoli interroganti avevano chiesto informazioni utili alla valutazione di fattibilità di un’imposizione sostitutiva dell’Irpef nella misura del 10% ai redditi delle locazioni immobiliari per brevi periodi da parte di proprietari privati non in forma imprenditoriale.

Trattandosi di un mercato in forte espansione l’introduzione di una tassazione particolarmente vantaggiosa potrebbe consentire l’emersione di materia imponibile con effetti benefici sul gettito dell’Erario unitamente all’introduzione di un obbligo per gli intermediari di applicare una ritenuta a…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it