Diario fiscale quotidiano dell'8 ottobre 2015: le novità sulla riforma del regime dei minimi

 

Indice:
1) Modello F24: istituita causale contributo per l’Ente bilaterale dell’artigianato
2) Regime dei minimi: novità sul fronte della riforma
3) INPS: procedura per il contributo addizionale per pagamenti diretti in caso di CIGO, CIG Edile, CIGS, CIG in deroga e per solidarietà
4) Indennità di disoccupazione ASpI lavoratori sospesi: abrogata dal 24 settembre 2015
5) Piano di intervento nazionale “Azione di Sistema Welfare to Work 2012-2014” – Proroga al 31 ottobre 2015
6) Nuove “semplificazioni” in materia di lavoro: circolare Fondazione Studi
7) Audizione parlamentare del Direttore dell’Agenzia delle entrate sul sistema fiscale
8) E’ arrivato il nuovo codice deontologico dei commercialisti
9) Fisco: Ance, da Ici a Tasi-Imu +143% peso su immobili
10) Ok della Camera al Ddl concorrenza che ora passa al Senato
 

 
1) Modello F24: istituita causale contributo per l’Ente bilaterale dell’artigianato
A seguito dell’accordo dello scorso 20 agosto stipulato tra Inps ed Enbiart, l’Agenzia delle entrate, con la risoluzione n. 83/E del 6 ottobre 2015, ha istituito la causale contributo per i versamenti a favore dell’organizzazione.
Si allunga l’elenco degli enti bilaterali che hanno a disposizione una specifica causale contributo da indicare nel modello F24. L’istituzione della nuova causale trae origine dalla convenzione del 9 gennaio 2008 stipulata tra l’Agenzia delle entrate e l’Inps, con cui è stato regolato il servizio di riscossione, mediante il modello F24, per il versamento dei contributi di spettanza dell’istituto di previdenza, nonché di quelli previsti dalla legge 311/1973.Lo scorso 20 agosto, invece, un accordo tra lo stesso Inps e l’Ente bilaterale nazionale artigianato (Enbiart) ha affidato all’Inps il servizio di riscossione, tramite il modello F24, dei contributi per il finanziamento dell’ente. Di qui, la necessità di istituire una specifica causale contributo per consentire il versamento dei contributi a favore dell’Enbiart. Nella compilazione dell’F24, la causale “EBVS” va inserita nel campo “causale contributo” della sezione “Inps”, in corrispondenza della colonna “importi a debito versati”.
Nel campo “codice sede”, deve essere riportato il codice della sede Inps competente; nel campo “matricola INPS/codice INPS/filiale azienda”, la matricola Inps dell’azienda; nel campo “periodo di riferimento”, nella colonna “da mm/aaaa”, il mese e l’anno di riscossione del contributo (la colonna “a mm/aaaa” non deve essere compilata).
 
2) Regime dei minimi: novità sul fronte della riforma
Il recente annuncio del Sottosegretario all’Economia Enrico Zanetti, sulla nuova configurazione del regime dei minimi allo studio del governo, rappresenta sicuramente una buona notizia per i professionisti.
Stando alle parole del Sottosegretario, con la nuova legge di stabilità si intende prevedere l’innalzamento della soglia di fatturato da 15mila a 30mila euro e l’applicazione di una aliquota del 5% per i primi cinque anni di attività delle startup.
L’Associazione Nazionale Commercialisti, che non ha mancato di evidenziare i limiti della riforma contenuta nella precedente legge di stabilità, la cui entrata in vigore è prevista per il primo gennaio 2016, accoglie con favore la volontà del governo di rimettere mano ad un provvedimento che colpisce i professionisti, escludendoli, di fatto, dalla possibilità di rientrare nel regime fiscale agevolato a partire dal 2016.
“Lo scorso anno, di questi tempi – afferma il Presidente Marco Cuchel – l’ANC denunciava come la riforma del regime dei …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it