Diario quotidiano del 10 settembre 2015: acquisto di carburante con uso esclusivo di carta di credito: è veramente un'agevolazione?

 

 Indice:

 1) CNDCEC: software mandato professionale: da oggi è disponibile in 5 regioni

 2) Frodi Iva: non va bene il termine di prescrizione breve nel campo penale, la Corte Ue “bacchetta”   l’Italia

 3) Acquisto di carburante con uso esclusivo di carta di credito: è veramente un’agevolazione?

 4) Agricoltura: in G.U. la legge sull’impresa sociale

 5) Enti non commerciali e produttori agricoli: nuovo modello INTRA 12 dal 1° ottobre 2015

 6) Sospesa la rata semestrale del mutuo ipotecario edilizio per i comuni colpiti dall’alluvione dell’8 luglio   2015

 7) Aggiornamento della procedura on line per la presentazione telematica delle domande di congedo parentale

 

1) CNDCEC: software mandato professionale: da oggi è disponibile in 5 regioni

Dal 10 settembre 2015 é disponibile per le prime cinque Regioni: Si parte da Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania e Umbria. Sono le Regioni i cui iscritti potranno per primi scaricare gratuitamente il software “Mandato”.

Si parte da Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania e Umbria. Sono le cinque Regioni i cui iscritti potranno per primi scaricare gratuitamente, dal 10 settembre, il software “Mandato”, realizzato dalla Commissione di Studio “Tariffa” dello stesso Consiglio Nazionale.

Ragioni di natura tecnica ed organizzativa hanno reso indispensabile regolamentare il download del software per la predisposizione del mandato professionale dei commercialisti. Gli iscritti potranno effettuare l’operazione dal sito del Consiglio nazionale della categoria (www.commercialisti.it), sulla cui home page sarà presente un link al sito dedicato.

Il calendario prevede cinque diversi periodi di accesso alla piattaforma per altrettanti gruppi di Regioni, tutti comunque concentrati nel mese di settembre.

Dopo il primo step del 10 settembre, toccherà, il 16 settembre, agli iscritti di Lazio, Molise e Puglia, il 21 settembre a quelli di Emilia Romagna, Friuli – Venezia Giulia, Marche, Trentino – Alto Adige e Veneto, il 24 settembre a quelli di Liguria, Lombardia e Valle d’Aosta e, infine, il 29 settembre, a quelli di Piemonte, Toscana, Sardegna e Sicilia.

Grazie ad una serie di menù, il software guiderà il commercialista nell’individuazione di tutti gli elementi caratterizzanti la prestazione professionale e potrà successivamente quantificare gli onorari da includere nella sua bozza di preventivo o nella lettera d’incarico professionale. L’utilizzo del software permetterà di redigere tutta la documentazione necessaria in fase sia di proposizione che di successiva gestione del mandato professionale: preventivo dettagliato, mandato professionale, documentazione ai fini dell’antiriciclaggio, privacy ecc..

I servizi on line consentiranno la fruizione, in modo semplice e strutturato, di materiale e documentazione elaborati dalla Commissione di studio “Tariffa” ed approvati dal Consiglio Nazionale, tra cui il “Facsimile di lettera di incarico professionale”, integrato nel software.

(CNDCEC, comunicato stampa del 08 settembre 2015)

 

2) Frodi Iva: non va bene il termine di prescrizione breve nel campo penale, la Corte Ue “bacchetta” l’Italia

E’ incompatibile con la normativa Ue la prescrizione penale delle frodi IVA. La Corte Ue ha, quindi, chiesto al giudice nazionale di disapplicare le norme vigenti.

La Corte di Giustizia si è pronunciata, con la sentenza 8 settembre 2015 relativa alla causa C-105/14, sulla incompatibilità con il diritto dell’Unione europea della normativa italiana sulla prescrizione dei reati in materia di frodi IVA.

La prescrizione abbreviata dei reati, introdotta dalla Legge n. 251/2005, contrasta con l’ordinamento comunitario quando non permette di punire adeguatamente le violazioni agli interessi finanziari dell’Unione, tra cui gli illeciti penali in materia di Iva. Lo ha stabilito la citata Corte di Giustizia Ue, rispondendo alle questioni sollevate dal tribunale di Cuneo nell’ambito di un procedimento penale per frodi all’Iva.

In atto, il…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it