Diario fiscale quotidiano del 7 agosto 2015: il Mef rivede le deduzioni forfetarie per gli autotrasportatori; credito d’imposta per riqualificazione degli alberghi: click day 12/10/2015

 

 Indice:
 1) E’ Legge il Decreto in materia fallimentare
 2) Non basta esibire la fattura (falsa) e poi dimostrarne l’avvenuto pagamento per la sua deducibilità
 3) Non convincono i correttivi agli studi di settore 2015
 4) Hotel: in due fasi l’invio dell’istanza del tax credit
 5) Sono esorbitanti gli interessi di Equitalia che è stata condannata al pagamento delle spese processuali
 6) Autotrasportatori: il Mef rivede le deduzioni forfetarie
 7) Assonime: inasprito il prelievo fiscale sui dividendi degli enti non commerciali
 8) Riforma fallimentare: commercialisti moderatamente soddisfatti per il D.L. 83/2015
 9) INPS: rimborsi e recuperi mediante compensazione di prestazioni familiari in regime UE
10) Aziende che operano con il sistema Uniemens: denunce mensili “Anomali e Provvisori”
 

 
1) E’ Legge il Decreto in materia fallimentare
Il 5 agosto 2015, il Senato ha rinnovato la fiducia al Governo, approvando definitivamente il provvedimento di conversione del D.L. n. 83/2015, recante misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale e di organizzazione dell’amministrazione giudiziaria (ddl n. 2021).
Con 159 voti favorevoli e 104 contrari, l’Assemblea ha rinnovato la fiducia al Governo, approvando definitivamente il ddl n. 2021 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 27 giugno 2015, n. 83, recante misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione e funzionamento dell’amministrazione giudiziaria.
Nella seduta del 5 agosto scorso, al termine della discussione generale, la Ministro dei rapporti con il Parlamento ha posto la questione di fiducia sull’approvazione del testo licenziato dalla Camera.
Dopo le numerose integrazioni della Camera, il provvedimento risulta composto di 34 articoli. Il Titolo I (articoli da 1 a 11) reca disposizioni in materia di procedure concorsuali; il Titolo II (articoli da 12 a 15) verte sulle procedure esecutive; il Titolo III (articoli 16 e 17) riguarda misure fiscali; il Titolo IV (articoli da 18 a 21-octies) reca previsioni in materia di efficienza della giustizia e processo telematico; il Titolo V (articoli da 22 a 24) detta una disciplina transitoria. Il relatore, sen. Casson (PD), ha spiegato che i primi 11 articoli modificano la legge fallimentare e riguardano il concordato preventivo, i requisiti del curatore fallimentare, la definizione delle procedure concorsuali, gli effetti dei contratti in corso di esecuzione, l’accordo di ristrutturazione dei debiti, gli atti di liquidazione. L’articolo 13 modifica la disciplina dell’esecuzione forzata. L’articolo 16 modifica la disciplina fiscale delle svalutazioni e delle perdite su crediti. L’articolo 18 disciplina il trattenimento in servizio dei magistrati ordinari e contabili. L’articolo 18-bis detta disposizioni per il ricambio generazionale nella magistratura ordinaria. L’articolo 19 riguarda il processo civile telematico. L’articolo 21-bis reca misure fiscali che incentivano la degiurisdizionalizzazione. L’articolo 21-ter riguarda i soggetti che hanno completato il tirocinio formativo. L’articolo 21-octies, per bilanciare continuità produttiva e sicurezza nell’Ilva di Taranto, prevede che l’attività degli stabilimenti di interesse strategico nazionale possa proseguire per un periodo di dodici mesi dall’adozione di misura cautelare di sequestro, se entro trenta giorni viene presentato e comunicato all’autorità giudiziaria un piano di misure aggiuntive, anche provvisorie, per la tutela della sicurezza dei lavoratori.
(Senato della Repubblica, nota del 6 agosto 2015)
 
2) Non basta esibire la fattura (falsa) e poi dimostrarne l’avvenuto pagamento per la sua deducibilità
Non è fiscalmente deducibile la falsa fattura anche se l’imprenditore riesce a dimostrarne l&…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it