Diario quotidiano del 14 luglio 2015: IVA e imposta di registro nelle locazioni

 

 Indice:
 1) IRAP e costo del personale dipendente: le nuove agevolazioni per il 2015
 2) Iva e imposta di registro nelle locazioni
 3) Consorzi per l’internazionalizzazione: pubblicato il bando 2015
 4) Iscrizione fisioterapisti all’Albo dei terapisti della riabilitazione non vedenti
 5) Procedure per favorire l’emersione spontanea di somme evase: provvedimento delle Entrate per dati da mettere a disposizione del contribuente e della GdF
 6) IMU e Tributo per i servizi indivisibili (TASI): immobili utilizzati da enti non commerciali per l’attività di ricerca scientifica
 7) Gestione della certificazione di malattia: istruzioni operative e nuove funzionalità a disposizione dei medici delle Strutture territoriali
 8) Garanzia dei depositi bancari e risoluzione degli enti creditizi
 

 
1) IRAP e costo del personale dipendente: le nuove agevolazioni per il 2015
L’Accademia Romana di Ragioneria, con la nota operativa n. 9/2015 del 10 luglio 2015, prima riassume le principali agevolazioni che riguardano la deducibilità ai fini IRAP del costo sostenuto per il personale dipendente, poi passa ad illustrare le novità introdotte a partire dal periodo d’imposta 2015.
L’art. 11 del decreto 446/1997 disciplina una serie di deduzioni dalla base imponibile IRAP collegate al costo del personale dipendente. In primo luogo è deducibile, ai sensi del comma 1, lettera a) n. 1, il premio sostenuto per le assicurazioni contro gli infortuni sul lavoro (come, ad esempio il contributo annuale versato all’INAIL)
Per usufruire dell’agevolazione, valida per tutti i soggetti passivi Irap, è necessario che tale onere abbia effettivamente contribuito alla formazione della base imponibile Irap. In caso di distacco del personale, inoltre, la deduzione spetta all’impresa che utilizza il personale.
In aggiunta alle precedenti deduzioni, a partire dal periodo d’imposta 2014, è possibile di due ulteriori gruppi di deduzioni, tra loro alternativi. Il primo gruppo ricomprende a sua volta le seguenti deduzioni:
– 7.500 euro per ciascun dipendente a tempo indeterminato (13.500 se il dipendente è di sesso femminile), con esclusione delle imprese che operano in concessione e a tariffa in particolari settori (energia, acqua, trasporti, infrastrutture, ecc.);
– 15.000 euro (21.000 se il lavoratore è di sesso femminile, ovvero di età inferiore a 35 anni) per ciascun dipendente impiegato nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia;
– l’intero importo dei contributi assistenziali e previdenziali dei lavoratori a tempo indeterminato.
Il secondo gruppo di deduzioni comprende invece:
– l’intero importo delle spese relative ad apprendisti e disabili.
– l’intero importo dei costi sostenuti per il personale addetto alla ricerca e sviluppo.
– Deduzione pari a 1.850 a dipendente.
Per i soli autotrasportatori di merci è infine deducibile l’indennità di trasferta per la quota che non concorre a formare il reddito del dipendente ai sensi del TUIR.
Novità in vigore dal 2015
Dal periodo d’imposta 2015 entra in vigore la disposizione di cui all’art. 11 comma 4-octies, che si aggiunge a quelle già in vigore.
Ambito soggettivo
I soggetti interessati dalla norma sono:
– società di capitali ed enti commerciali;
– società di persone e imprese individuali;
– banche e società finanziarie;
– imprese di assicurazione;
– persone fisiche, società semplici ed equiparate;
– produttori agricoli titolari di reddito agrario, esclusi quelli con volume d’affari annuo non superiore a 7mila euro, che si avvalgono del regime speciale Iva) del D.Lgs. 446/1997.
Nuovo bonus
La nuova agevolazione consiste nella possibilit&…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it