Consulenza del lavoro, circolare dell'8 luglio 2015: i decreti attuativi del Jobs Act, la contrattazione di secondo livello e gli sgravi contributivi

1) INPS – Circolare n. 128 del 26 giugno 2015: contrattazione di secondo livello e sgravi contributivi del 2014

2) Decreto Legislativo n. 81 del 15 giugno 2015 – Riordino dei contratti di lavoro: chiarimenti in merito alla nuova disciplina del part-time

3) Decreto Legislativo n. 80 del 15 giugno 2015: misure per la conciliazione delle esigenze di cura vita e di lavoro

4) La disciplina organica dei contratti di lavoro

5) DURC ON LINE

6) Fondimpresa – Avviso n. 4/2015 – Formazione di lavoratori di imprese in crisi

7) Sicurezza sul lavoro – Qualificazione del docente formatore – Interpello n. 2/2015

8) Riordino dei contratti di lavoro: il lavoro accessorio – Le novità

9) Dichiarazione Modello 730 precompilato: invio posticipato al 23 luglio

10) INPS – Circolare 26 giugno 2015, n. 129: precisazioni in merito alle modifiche normative che hanno interessato l’incentivo per l’assunzione di giovani ammessi al Programma “Garanzia Giovani”

11) Ministero del lavoro e delle politiche sociali – Nota 25 giugno 2015, n. 3337: la comunicazione della prestazione di lavoro accessorio deve essere effettuata, in capo alle Direzioni territoriali del lavoro, agli Istituti previdenziali secondo le attuali procedure con modalità esclusivamente telematica

12) Voucher lavoro: acquisto in modalità telematica anche in tabaccheria – Chiarimenti

13) INPS – Messaggio n. 4441 del 30 giugno 2015: chiarimenti in materia di contribuzione per il finanziamento della Naspi

14) Revisione obbligatoria macchine operatrici immatricolate

15) CHIMICA – CERAMICA ARTIGIANATO: pubblicate le tabelle retributive

16) Applicazione Ccnl edilizia- risposta Ministero del Lavoro alla lettera congiunta parti sociali

17) Accordo 1° luglio 2014 di rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro 19 aprile 2010 – Aumenti retributivi

18) Suprema Corte di Cassazione – Sezione Lavoro – Sentenza 13158/2015: è da ritenersi illegittimo il licenziamento dell’infermiere Asl che per alcune ore svolge lavori presso una struttura privata

19) Suprema Corte di Cassazione – IV Sezione penale – Sentenza n. 26994/2015: se il lavoratore infortunato non indossava la cintura non può essere ritenuto responsabile il datore di lavoro ma il preposto alla sicurezza

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it