Diario fiscale del 9 aprile 2015: i liberi professionisti devono aprire partita IVA anche per le prestazioni occasionali?

 

 Indice:
 1) Nel nuovo Isee vanno inserite anche le carte prepagate
 2) Professionisti: partita Iva anche per le prestazioni occasionali
 3) Rimborsati gli enti per incarichi extra
 4) Commercialisti: per l’appropriazione indebita la prescrizione é quinquennale e decorre dalla fine   dell’incarico
 5) Entrate tributarie in calo nel primo bimestre del 2015
 6) Gli atti di contestazione e irrogazione sanzioni vanno notificati nei confronti del curatore fallimentare
 7) Va bene il registro sezionale in contabilità per le fatture elettroniche
 8) I rimborsi spese devono essere provati dal datore di lavoro
 9) Cassazione: mancata reintegra nel posto di lavoro
 10) Atto di classamento catastale: esclusione delle superfici in concessione
 11) Comunicazione polivalente: aggiornato il software di compilazione
 12) Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte degli appartenenti al Corpo della Guardia di Finanza
 13) Le azioni a voto plurimo e a voto maggiorato
 14) Enti locali: partono i corsi di formazione per revisori

 
 
 1) Nel nuovo Isee vanno inserite anche le carte prepagate
Carte prepagate nel nuovo Isee che vuole pure le carte prepagate. Vanno indicate, infatti, nella Dsu (dichiarazione sostitutiva unica) sia che si tratti di carte conto (cioè aventi un codice Iban e funzioni di conto corrente) sia che si tratti di carte prepagate classiche. E vanno indicate in duplice importo: saldo al 31 dicembre e giacenza media. E’ quanto precisano le Faq Inps sul nuovo riccometro diffuse con il messaggio n. 2353/2015. In merito inoltre alle difficoltà per reperire la giacenza media di depositi e conti correnti (banche e poste non rilasciano il dato), l’Inps spiega che il Ministero del lavoro sta valutando una semplificazione per le famiglie.
Le carte di credito. Relativamente alle carte di credito ricaricabili e a quelle prepagate è stato chiesto se sono da indicare nella Dsu ai fini del nuovo Isee.
L’Inps risponde affermativamente. Le cd. carte conto, ossia le carte prepagate ricaricabili che possiedono le principali funzioni di un conto corrente, vanno indicate nel quadro FC2 sez. I, codice 01, indicando sia il saldo al 31/12 che la giacenza media.
Le carte prepagate ricaricabili senza Iban e senza funzioni di conto corrente, invece, vanno indicate nel quadro FC2, sezione II, con il codice 99.
 
 
2) Professionisti: partita Iva anche per le prestazioni occasionali
I professionisti non sfuggono all’apertura della partita Iva. Per lo svolgimento dell’attività professionale è sempre necessaria l’apertura della partita Iva.
E’ ciò indipendentemente dalla durata e dal compenso, infatti, qualora l’attività svolta rientri tra le attività tipiche della professione per il cui esercizio è avvenuta l’iscrizione all’albo, i relativi compensi sono considerati redditi di lavoro autonomo, con conseguente integrale soggezione degli stessi alla relativa disciplina. Lo ha ribadito il Ministero dell’Economia e delle Finanze con la nota 4594/2015 emanata in risposta a un documento del Centro studi del Consiglio nazionale degli ingegneri sulle prestazioni occasionali di professionisti iscritti ad albi. Attività che, al contrario, secondo il Cni non sarebbero soggette all’obbligo di apertura della partita Iva. In particolare, il riferimento del Mef è a due note diramate dal Cni: la prima (n. 488 del novembre 2014) contiene un approfondimento in merito alle cosiddette prestazioni occasionali rese da quei professionisti per i quali l’attività professionale rappresenti un di più rispetto a una primaria attività lavorativa legata a rapporti di lavoro subordinato in qualità di dipendenti pubblici …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it