Diario quotidiano del 3 aprile 2015: Enti Non Commerciali, IVA nei servizi ad uso promiscuo

 Indice:

 1) Prorogati i termini per  l’attuazione della legge delega fiscale

 2) Immissione in libera pratica con introduzione nei depositi fiscali nazionali di gpl, benzina, gasolio,   cherosene ed oli combustibili, trasportati via nave

 3) Le novità in materia di SIIQ

 4) Modifica black list, indeducibilità dei costi e CFC: firmati dal MEF due decreti

 5) Dal MEF soddisfazione per accordi Abi-Imprese-Consumatori

 6) Enti non commerciali: Iva nei servizi ad uso promiscuo

 7) Lo scambio di partecipazioni mediante conferimento é compatibile con le norme UE

 8) La dichiarazione fiscale può essere corretta nel corso del contenzioso tributario

 9) Obbligo dell’unicità della posizione contributiva aziendale: scadenza dei termini fissati per   l’ultimazione degli adempimenti

 10) Ricongiunzione dei periodi assicurativi ai fini previdenziali per i liberi professionisti: rateizzazione   oneri di ricongiunzione relativi alle domande presentate nel 2015

 11) TFR liquidabile mensilmente da aprile 2015

 12) Inps: entro il 10 aprile vanno pagati i contributi domestici per il 1° trimestre 2015

 13) Fisco: convenzione tra Governo e Vaticano

 14) Registro: per ciascun atto sono dovute tante imposte per ogni cessione di quote sociali

 15) Software per la gestione dei ricavi o compensi da parametri – Anno 2015: è disponibile la versione BETA

 

 

1) Prorogati i termini per l’attuazione della legge delega fiscale

Il termine entro il quale il Governo è delegato ad adottare i decreti attuativi della riforma fiscale (Legge 11 marzo 2014, n. 23), in scadenza al 26 marzo 2015, è stato prorogato al 26 giugno 2015 ad opera dell’articolo unico della legge 25 marzo 2015, n. 34, di conversione del decreto legge 24 gennaio 2015, n. 4, in materia di IMU.

Lo ha precisato Assonime, con la nota del 01 aprile 2015.

In correlazione a tale proroga, il citato articolo unico prevede anche una possibile proroga di 90 giorni dei termini entro i quali le competenti Commissioni parlamentari devono rendere alle Camere i loro pareri; pareri che, come è noto, attengono sia al testo degli originari decreti di attuazione della delega che dei successivi ed eventuali decreti correttivi ed integrativi.

Viene evidenziato che, a tutt’oggi, il Governo ha adottato solo tre decreti legislativi recanti la revisione del sistema fiscale e, cioè, il D.Lgs. 21 novembre 2014, n. 175 (c.d. decreto semplificazioni), relativo alle semplificazioni fiscali e alla dichiarazione dei redditi precompilata; il D.Lgs. 15 dicembre 2014, n. 188, in materia di tassazione dei tabacchi lavorati, dei loro succedanei, nonché di fiammiferi; il Decreto Legislativo del 17 dicembre 2014, n. 198, riguardante la composizione, le attribuzioni e il funzionamento delle Commissioni censuarie.

 

 

2) Immissione in libera pratica con introduzione nei depositi fiscali nazionali di gpl, benzina, gasolio, cherosene ed oli combustibili, trasportati via nave

In sede di importazione occorre procedere alla determinazione quali-quantitativa delle partite introdotte in deposito. Tale operazione deve essere condotta, eventualmente sotto vigilanza fiscale, anche negli impianti in cui non risulta istituito l’ufficio finanziario di fabbrica.

Lo ha precisato l’Agenzia delle Dogane con la circolare n. 4/D del 27 marzo 2015.

E’ stata già rilevata la difformità sul territorio nelle procedure di accertamento, adottate in occasione delle operazioni di immissione in libera pratica di prodotti energetici di cui all’art.21, comma 2, del D.lgs. 504/95 introdotti in deposito fiscale nazionale. A tal fine, viene ricordato che:

Accertamento quantitativo:

– da sistema INFOIL (con telemisure e relativa storicizzazione, secondo il disposto del par.4.1 della circolare 14/D del 10 agosto 2010);

– indiretto mediante serbatoi tarati (attraverso misura preventiva e consuntiva);

– diretto mediante misuratori installati su tubazioni;

Accertamento qualitativo (determinazione analitica di laboratorio)…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it