La riduzione delle risorse per i comuni disposte dalla legge di Stabilità 2015 e dal decreto Irpef: simulazione della quantificazione per l’anno 2015

Alla riduzione delle risorse che lo Stato nel 2015 verserà ai Comuni, così come disposte dal d.l.66/2014, si è aggiunta anche l’ulteriore riduzione prevista dalla legge di Stabilità 2015. In un momento in cui i Comuni si apprestano ad entrare nella contabilità armonizzata, con possibili ripercussioni in termini di cancellazione dei residui attivi vetusti e dell’obbligatoria costituzione del Fondo Crediti di Dubbia esigibilità, le recenti disposizioni legislative fanno si che gli interventi del Governo appesantiscano notevolmente i margini di manovra da parte degli enti locali, con possibilità di incidere anche sui servizi Istituzionali, senza parlare delle conseguenze per i piccoli comuni dell’implicazione delle risorse eliminate, a bilancio di assestamento già ultimato, sull’IMU dei terreni agricoli (per il …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it